Come rinnovare la patente

E’ possibile rinnovare la patente di guida quattro mesi prima della scadenza.

Untitled design (36).png

Per rinnovare la tua  patente occorre che  dimostri di avere ancora requisiti psicofisici sufficienti per continuare a guidare in sicurezza, occorre sottoporsi a visita medica. E’ possibile effettuare la visita presso ASL, autoscuole o studi di consulenza che abbiano il medico convenzionato. Normalmente le stesse autoscuole e studi di consulenza provvedono al disbrigo delle formalità necessarie. Effettuata la visita con esisto positivo, ti viene rilasciata una ricevuta valida per la circolazione su territorio nazionale, da mostrare agli agenti nel caso la patente sia nel frattempo scaduta. La ricevuta è valida 60 giorni. Di norma entro una settimana dalla visita medica viene recapitata la patente al domicilio indicato. Nel caso di difformità o incongruenza dati tra la patente e l’archivio conducenti occorre presentare domanda di duplicato patente all’Ufficio provinciale della Motorizzazione.

 

Documenti necessari

Due fotografie (formato tessera) a colori, uguali e recenti, non digitali, su fondo bianco e a capo scoperto
patente posseduta e codice fiscale originale
Attestazione di versamento postale sul c/c n. 9001 di 9 euro. L’apposito modulo prestampato è reperibile presso gli uffici postali
Attestazione di versamento postale sul c/c n. 4028 di 16 euro. L’apposito modulo prestampato è reperibile presso gli uffici postali. A seconda dell’età e del tipo di patente la scadenza cambia, anche se fa fede la data di scadenza riportata sulla patente stessa.

Categorie A e B

per chi ha meno di 50 anni: 10 anni di validità
per chi ha tra 50 e 70 anni: 5 anni di validità
per chi ha 70 e 80 anni: 3 anni di validità
per chi ha oltre 80 anni: 2 anni di validità

Categoria C

per chi ha meno di 65 anni: 5 anni di validità
per chi ha oltre 65 anni: 2 anni di validità e la visita deve essere effettuata presso la Commissione Medica Locale

Categoria D

per chi ha meno di 65 anni: 5 anni di validità Dopo i 60 anni e fino ai 68 anni per condurre in Italia con la patente D1, D1E, D e DE autobus e autosnodati occorre uno specifico attestato da conseguire ogni anno a seguito di una visita specialistica in Commissione medica locale.
Dopo i 68 anni non si possono più condurre questi veicoli

Categoria CE

per chi ha meno di 65 anni: 5 anni di validità
per chi ha oltre 65 anni: 2 anni di validità e la visita deve essere effettuata presso la Commissione Medica Locale
Dopo i 68 anni la patente CE abilita a condurre veicoli di massa complessiva a pieno carico fino a 20 t.

Ricordati di scaricare SmanApp e memorizzare le tue scadenza e scopri anche i punti dove puoi rinnovare la tua patente Scarica


Scarica la nostra App e Diventa il Nostro Partner

 

smanapp

 

 

Rispondi