Come recuperare i punti persi sulla patente

Come fare per recuperare i punti per la patente di guida? Come funziona il sistema di sanzioni e come si controlla il punteggio residuo? Vi spieghiamo come fare

Untitled design (20).png

Con l’introduzione della patente a punti,la legge prevede  anche la possibilità di recuperare i punti persi. Anticipiamo come al compimento di due anni senza ulteriori infrazioni, il monte punti complessivo – ricordiamo sono 20 – si ricostituisce automaticamente. Per quanti, purtroppo, non riescano a tenere una condotta di guida disciplinata, o abbiano la necessità di recuperare subito i punti, sono previsti appositi corsi presso le autoscuole o enti certificati.

Iniziamo col dire che si possono recuperare 6 punti per i titolari di patenti A e B, mentre chi possiede una patente C, D o un Certificato di guida professionale, farà il corso per recuperare 9 punti. Non è possibile, invece, frequentare corsi per recuperare meno di 6 punti. La durata è rispettivamente di 15 giorni per i corsi da 6 punti, 30 giorni per quelli da 9 punti, con un programma che prevede 12 o 18 ore di lezione, all’interno delle quali toccare tutte le tematiche principali di sicurezza alla guida e non solo. Nel dettaglio, il corso per le patenti A e B prevede l’approfondimento dei seguenti temi:
– segnaletica stradale: 1 ora
– norme di comportamento alla guida: 4 ore
– cause degli incidenti stradali: 2 ore
– stato psicofisico dei conducenti, abuso di alcool o droghe: 2 ore
– nozioni di responsabilità civile e penale, omissione di soccorso: 1 ora
– disposizioni sanzionatorie: 1 ora
– elementi del veicolo importanti per la sicurezza stradale: 1 ora
Il corso per i titolari di patente C o D, così come i possessori di un certificato di guida professionale, in aggiunta alle materie sopraelencate – rispetto alle quali sono previste 2 ore anziché 1 per i temi relativi alle sanzioni conseguenti alle infrazioni e per i dispositivi di sicurezza del veicolo – prevede anche i seguenti approfondimenti:
– responsabilità del trasporto pubblico di persone: 2 ore
– responsabilità del trasporto pubblico di cose: 2 ore.
Al termine del corso non è previsto alcun esame, si avranno direttamente i punti accreditati sulla propria patente, a patto di aver rispettato l’obbligo di frequenza.

Come fare per partecipare ai corsi?

In seguito a un aggiornamento della normativa di riferimento, ovvero, l’articolo 6 comma 1 del DM 29 luglio 2003, sarà sufficiente presentarsi all’autoscuola o presso il centro autorizzato con la stampa del saldo dei punti patente residui sulla patente, operazione possibile attraverso il Portale dell’automobilista, oppure, recandosi presso uno sportello della Motorizzazione civile. Non è più richiesta, invece, la lettera del DTT che avvisa della decurtazione dei punti.
Partecipare a un corso presso un’autoscuola ha dei costi variabili, anche se il mercato sembra posizionarsi su prezzi tra i 180 e 200 euro per le patenti A e B, mentre quelli delle patenti C, D e CGP si collocano su una fascia tra 250 e 290 euro.
Attenzione per tutti i soci Aci, che qualora siano iscritti con la copertura della Tutela legale, potranno sostenere gratuitamente il primo corso per recuperare 6 punti, mentre pagheranno solo 80 euro per le patenti C e D, viceversa, accederanno a prezzi comunque agevolati: 120 euro per il corso da 6 punti e 200 euro per quello da 9 punti.

Ricordati di registrare le tue scadenze per evitare multe. SmanApp ti aiuta a ricordarti le tue scadenze direttamente sul tuo cellulare con una notifica.


Scarica SmanApp Diventa Partner

smanapp

 

 

Rispondi