Come compilare un CID dopo un sinistro

Quando si verifica un sinistro, la prima cosa da non fare, è quella di spostare i veicoli dal punto esatto dell’impatto. A volte potrebbero essere proprio pochi centimetri a fare la differenza, tra ottenere il torto o la ragione. In questi casi è necessario non farsi prendere dal panico, e per evitare il verificarsi di tamponamenti a catena, è bene attivare SmanApp e segnalare agli altri utenti nella zona, la presenza di un incidente.

blog27settembre.png

Ricordati di scattare più foto possibili, in tutte le angolazioni e di evidenziare bene i danni materiali ai veicoli interessati.

Provveduto a questi tre semplici passaggi, è necessario compilare al meglio il modulo per la constatazione amichevole (CID).

Il modulo deve essere compilato in maniera leggibile e chiara (stampatello)  in tutte le sue parti, riportando tramite un disegno sul riquadro apposito la dinamica dell’incidente, facendo attenzione ad indicare quanti più particolari possibili: senso di marcia, presenza o meno di striscia continua, punto di collisione, indicazione dei veicoli A e B.

Terminato lo schema della dinamica, si passa all’inserimento dei dati anagrafici  di entrambe le parti coinvolte: il numero delle targhe dei rispettivi veicoli, il numero di polizza del certificato di assicurazione, il numero di patente dei conducenti, il luogo, la data e l’orario del sinistro ed infine la firma di entrambi i conducenti.

Scendendo verso il basso, si possono trovare alcune indicazione che aiutano le compagnie assicuratrici a capire meglio la dinamica dell’incidente, con la penna quindi è opportuno barrare le caselle che più si avvicinano a tale dinamica. Serve indicare inoltre, i danni materiali visibili ai veicoli indicati come A e B, e scrivere le proprie osservazioni sulla dinamica del sinistro.

Nel caso in cui sul luogo dell’incidente siano presenti testimoni oculari, è opportuno rilevare i dati di tali persone e sottoscriverli nell’apposita area del modulo.

Il modulo deve essere compilato in collaborazione da entrambe le parti; nel caso in cui insorgessero dei problemi di responsabilità, può essere utile chiedere l’intervento della Polizia Municipale, e se nel sinistro fossero coinvolti feriti di una certa entità, è consigliato chiamare direttamente i Carabinieri.

Per agevolare la compilazione, ogni assicurazione mette a disposizione dei propri clienti, un numero verde per richiedere ulteriori chiarimenti, in merito alla compilazione corretta.  Non sempre i conducenti vogliono riconoscere di avere torto, ed in questi casi basterà apporre una sola firma, rischiando di allungare i tempi di risarcimento (60gg anzichè 30gg). In tal caso, sarà compito della vostra assicurazione, richiedere tutta la documentazione necessaria alla controparte, per provvedere a fare chiarezza sulla dinamica del sinistro, e liquidare il risarcimento del danno.


Scarica SmanApp o diventa un nostro Partner

footer-blog

Rispondi