Come immatricolare una Vespa demolita

L’immatricolazione di una Vespa demolita (cioè priva di documenti e con targa eliminata) è una prassi che bisogna obbligatoriamente espletare nel più breve tempo possibile. L’operazione in sé non è per niente complessa, se non fosse per il tempo che si perde per l’iter burocratico. Tuttavia i mezzi che usiamo devono essere corredati di bollo ed assicurazione e, quando questo non viene fatto, occorre seguire un processo. Attraverso i passi di questa guida vi mostrerò quali sono i passi da compiere e come immatricolare la vostra cara e preziosa Vespa demolita.

blog15novembre.png

Assicurati di avere a portata di mano:

  • Vespa non immatricolata (3 anni senza versamento bollo)
  • Ricevuta versamento dei bolli non pagati
  • Modulo ACI compilato

Innanzitutto, spieghiamo il significato della definizione di veicolo “demolito” o “radiato”. Tali diciture servono a segnalare che il mezzo è stato eliminato dal Pubblico Registro Automobilistico (PRA). È un processo che avviene in automatico quando il proprietario di un qualsiasi veicolo, non effettua il pagamento il bollo per tre anni consecutivi. In questo modo, il veicolo viene “congelato” burocraticamente, e per legge non può assolutamente circolare. Violando questo divieto, scatta la pena, la quale consiste in una sanzione amministrativa la cui somma varia dai €343,35 ai €1.376,55. A tale somma va aggiunto anche il sequestro del veicolo e del suo libretto di circolazione.

Per re-immatricolare la vostra Vespa presso il PRA, vi basterà collegarvi al sito dell’ACI (Automobile Club d’Italia) e scaricare il modulo standard. Compilatelo e presentatelo presso la sede fisica del suddetto Club presente nella vostra provincia di residenza. Ovviamente dovrete essere la persona che ha acquistato la Vespa e che dimostra di avere intenzione di diventarne l’intestatario. Nel caso in cui non doveste possedere il libretto di circolazione, prima di re-immatricolare il mezzo si dovrà seguire un’altra procedura. Dovrete innanzitutto presentare denuncia di smarrimento del documento presso un organo di Polizia, dopodiché dovrete sottoporre obbligatoriamente la Vespa ad una visita di collaudo, e farla testare presso la Motorizzazione per l’Immatricolazione, la quale provvederà al rilascio di una copia del libretto, previa consegna della copia della denuncia.

Ottenuta la copia del libretto di circolazione e consegnato il modulo ACI, recatevi all’ufficio provinciale di quest’ultimo con la ricevuta del pagamento dei bolli mai pagati, a cui si aggiungono i costi della mora annuale.  IN questo caso il bollo della Vespa costerà molto meno rispetto al bollo di altri veicoli, poiché rientra nella categoria dei motocicli d’epoca.  Se volete potete effettuare la visura presso lo sportello del PRA, pagando un costo minimo d’ufficio.


Scarica SmanApp O Diventa Nostro Partner

footer-blog

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...