Che cosa mangio prima di correre la GP RUN

                                           A volte la vita è buffa e sorprendente. A volte fai qualcosa per caso e                            valentina_tonda avvii un meccanismo senza rendertene conto.                                                           Ti trovi dentro un mondo nuovo pieno di cose nuove da imparare, alimentazione, corsa, appoggio del piede e mettiamoci anche acciacchi causati un pochino  dalla sfiga o forse da un innatività che perdura da anni.

La mia sfida alla GP RUN si sta avvicinando sempre di più e oggi mi sono svegliata con il pensiero di come devo gestire la gara non solo durante ma anche prima.

Quella che mi piace tanto di questa sfida è che correre mi ha fatto scoprire un ritmo pieno  equilibrio e salute.

Perché non si finisce mai di imparare, e dirlo o scriverlo non basta.

Vi copio quello che mi hanno suggerito di mangiare e di tenere a mente prima di una gara:

  • PRIMA DELLO SPORT: vanno senz’altro preferiti i carboidrati a basso indice glicemico, come il fruttosio e l’isomaltulosio (si trovano nelle gelatine energetiche). Essi, fra l’altro, hanno un’ottima velocità di transito gastrico e non contengono grassi. Possono, dunque, essere assunti anche poche decine di minuti prima della competizione senza creare di solito disturbi soggettivi evidenti; ma – essendo assorbiti più lentamente a livello intestinale – assicurano un apporto di carboidrati diluito nel tempo, senza inibire il consumo dei grassi a scopo energetico;
  • DURANTE LO SPORT: anche in questo caso vanno preferiti i carboidrati a transito gastrico più veloce e, dunque, le maltodestrine vanno meglio del glucosio. Per sfruttare il fatto che i trasportatori del glucosio (che è stato assunto come tale o che deriva dalle maltodestrine) è diverso da quello del fruttosio, di modo che nel sangue possano arrivare più carboidrati per ogni minuto, si tende a ritenere che la miscela più adatta sia quella costituita da maltodestrine e fruttosio;
  • DOPO LO SPORT: nelle decine di minuti immediatamente successivi all’attività, la scelta è bene che cada su carboidrati ad alto indice glicemico, come il glucosio, il saccarosio e le maltodestrine

Ci vediamo alla GP RUN

 


Segui la Sfida Di Va…lentina Slow Run Mum

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...