Assicurazione auto: le principali garanzie accessorie

Se l’assicurazione RC auto regola la responsabilità civile dell’automobilista, le garanzie accessorie coprono una serie di eventi che esulano dalla semplice guida. Ecco quali sono.

wordpress (7).png

L’assicurazione auto (entrata in vigore il 12 giugno 1971) disciplina la responsabilità civile per la guida dei veicoli a motore. Stabilisce infatti che la compagnia di assicurazione debba rimborsare i danni provocati a terzi (i componenti dello stesso nucleo familiare non sono considerati terzi) dal suo assicurato in caso di sinistro. Non comprende, come è facile capire, tutta una serie di situazioni non meno pericolose e onerose dal punto di vista economico. Proprio per questo motivo, esistono una serie di garanzie accessorie non obbligatorie che, a fronte di un costo aggiuntivo, tutelano l’assicurato in determinate circostanze.

Le garanzie accessorie: cosa sono e a cosa servono

Le garanzie accessorie indicano quelle coperture opzionali che consentono di estendere la protezione della propria auto, ad altre situazioni o danni non coperti dal contratto, come: la polizza Furto e Incendio, Cristalli, Kasko, Tutela Legale, Eventi Naturali, Atti Vandalici e altre ancora. Sono moltissime ed è soprattutto grazie ad esse che è possibile costruirsi una polizza su misura. Prova le nostre compagnie partner per un preventivo più adeguato

Le garanzie accessorie talvolta vengono inserite come “omaggio” in caso di acquisto auto o in caso di sottoscrizione di un finanziamento proposto dalla concessionaria.

Quali sono le garanzie accessorie più diffuse?

Furto e Incendio

Con la garanzia accessoria furto e incendio è possibile assicurarsi solo per una delle due casistiche, anche se la quasi totalità delle compagnie assicurative li propone assieme.

Il furto difende da tutti i tentativi di scasso, anche se non riusciti o se hanno comportato la distruzione parziale o totale dell’automobile. Tutela l’assicurato dal furto di ogni singola parte dell’automobile (come i cerchi in lega) ma non di eventuali oggetti custoditi all’interno. Premio e indennizzo vengono calcolati nel momento in cui la polizza viene sottoscritta e sono proporzionali al valore commerciale dell’automobile.

L’incendio comprende: danni da fuoco, fulmini, scoppi, cortocircuiti interni o da surriscaldamento dell’automobile, escludendo dalla copertura tutti gli oggetti contenuti nel veicolo. Sia il Furto che l’Incendio possono essere estesi ad alcuni optional dell’automobile, come ad esempio il navigatore satellitare di serie o l’impianto stereo.

Kasko

La normale polizza auto non risarcisce i danni che provochi al tuo veicolo, ma deve intervenire la Kasko: di norma è la più cara tra le garanzie accessorie, ma è molto consigliata per automobili nuove o di un certo valore. Non è collegata alla responsabilità dell’assicurato, ciò vuol dire che l’assicurato ha diritto al risarcimento anche nel caso in cui abbia causato l’incidente.

Esistono due tipi di Kasko:

  • La prima versione è completa e tutela da tutti i danni;
  • La mini Kasko, al contrario, copre solo i danni di sinistri in cui sono stati coinvolti altri veicoli identificati oltre a quello dell’assicurato.

Eventi naturali e atmosferici

È facoltativa per entrambe le parti, in quanto la compagnia assicurativa non è obbligata per legge a concederla ai propri clienti. Comprende i principali eventi naturali (incendi esclusi) e i danni da essi causati. Vengono rimborsati sia i danni parziali che la distruzione completa dell’auto, sulla base del suo valore commerciale al momento del disastro.

Tutela legale o giudiziaria

Essere coinvolto in un incidente stradale talvolta può significare lunghi strascichi giudiziari. A tal proposito interviene questa clausola, che copre le spese legali di eventuali procedimenti e altri costi come: le spese di perizia e le consulenze legali ed eventuali risarcimenti stabiliti dal giudice.

Attenzione al massimale (la cifra massima che la compagnia assicurativa sceglie di risarcire) e alla franchigia (la cifra minima al di sotto della quale non c’è nessun risarcimento).

Cristalli

Questa garanzia accessoria prevede un risarcimento in caso di rottura dei vetri del veicolo (parabrezza, lunotto e finestrini) e copre sia la sostituzione sia la riparazione.
Le condizioni precise di questa clausola possono variare, in quanto ogni compagnia assicurativa tende a comportarsi in modo autonomo. Alcune includono i Cristalli nella Kasko, altre nella clausola Furto e Incendio ma non viene mai proposta singolarmente. Il nostro consiglio, pertanto, è di informarsi molto bene prima di sottoscrivere la polizza e scegliere la compagnia che offre condizioni più vantaggiose.

Infortuni del conducente

Caldamente consigliata, in quanto la sola RC auto non copre i danni fisici subiti dall’assicurato, ma solo quelli che lui, mentre alla guida, causa ad altri veicoli o persone. Meglio quindi essere protetti (e risarciti adeguatamente) nel caso di morte, invalidità parziale o totale, temporanea o permanente.

Attenzione alle esclusioni: alcune compagnie non risarciscono chi guida sotto l’effetto di alcol o stupefacenti (rivalsa). La rivalsa (è possibile toglierla) è un diritto della Compagnia di assicurazione, che agisce non soltanto per i comportamenti sopra descritti, ma anche in caso di: mancata revisione del veicoli, circolazione con patente scaduta, violazione delle norme di carico del veicolo o qualsiasi modifica strutturale o del motore, con la mancata omologazione. Un comportamento pericoloso che va censurato a prescindere da qualsiasi altra considerazione di mero carattere economico.

Assistenza Stradale

Consigliata a tutti coloro che, per lavoro o motivi personali, si muovono spesso e vogliono evitare spese ingenti nel caso in cui l’auto resti in panne. Risarcisce le spese sostenute per il recupero del veicolo e il trasporto fino al primo centro di assistenza o officina.

Controlla bene che non ci siano limitazioni alla distanza entro la quale la clausola Assistenza Stradale entra in vigore: alcuni automobilisti si sono visti opporre un rifiuto dalla propria compagnia assicurativa perché il loro mezzo si trovava a meno di 50 chilometri dalla residenza dell’assicurato. Controlla inoltre che la clausola preveda sempre, possibilmente senza aumenti di premio, la fornitura di un veicolo sostitutivo.

Classe protetta

Questa particolare clausola consente di conservare la classe interna anche dopo un incidente. Vale soltanto per un sinistro in un’annualità assicurativa.


Scarica SmanApp

 la Prima App Per la Tua Sicurezza Stradale

footer-blog

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...