15 MODI PER USARE LA CAMOMILLA

valentina_tondaLa camomilla è una delle piante officinali più antiche e più utilizzate dall’uomo come rimedio naturale per alleviare diversi disturbi. I suoi fiori essiccati sono ricchi di flavonoidi che contribuiscono alle sue proprietà medicinali, come hanno sottolineato gli esperti in uno studio dedicato alla camomilla e ai suoi benefici.

Il modo più conosciuto per assumere la camomilla è la preparazione di una tisana a partire dai suoi fiori, sotto forma di infuso o di decotto. Nel mondo ogni giorno ne beviamo almeno un milione di tazze. I ricercatori sono sempre più interessati ad approfondire le proprietà e i benefici della camomilla.

1. Bevanda per bambini. 15 grammi di fiori di ibisco (favorisce la digestione), 15 grammi di camomilla, 250 ml di acqua e sciroppo di agave secondo il gusto.

2. Ghiacciolo lenitivo per la gola. Due tazze di acqua, il succo di un limone, due fettine di zenzero, due cucchiaini di miele e due bustine di camomilla.

3. Sacchettino profumabagno. Unita ad altre erbe aromatiche essiccate custodite dentro un sacchettino di cotone diffonde note profumate nella toilette.

4. Frullato alla frutta digestivo. Una tazza di camomilla raffreddata, una tazza di fragole, una banana e un pezzetto di zenzero.

5. Latte della buonanotte. Due cucchiai di camomilla, uno di lavanda, acqua e latte vegetale (proporzioni secondo i gusti) e uno o due cucchiaini di miele.

6. Biscotti da tè. Mezza tazza di farina di cocco, due cucchiai di farina di amaranto, 1/4 di tazza di zucchero, 1/3 di tazza di olio di cocco, 1/4 di tazza di fiori secchi di camomilla, tre fragole a pezzetti.

7. Sguardo nuovo. In caso di occhi rossi o congiuntivite gli impacchi a base di camomilla (batuffoli di cotone imbevuti nell’infuso di camomilla) sono un toccasana.

8. Unguento rinfrescante. Antinfiammatorio grazie alla presenza di base di oleolito di achillea selvatica, iperico selvatico, camomilla, olio di cocco, olio di sesamo, burro di karité, cera di api e tocoferoli naturali.

9. Contro il mal di denti. I capolini di camomilla essiccati possono essere impiegati per la preparazione di un infuso da bere, da usare come collutorio o da applicare sul dente con l’aiuto di un cotton-fioc.

10. Mal di pancia ko. È un rimedio della nonna contro i dolori addominali, in particolare quelli relativi a bruciori di stomaco e intestinali, grazie alla presenza di flavonoidi, che leniscono le irritazioni nel tubo digerente.

11. Scaccia tosse. Sbucciare un limone e utilizzarne la scorza che si fa bollire in 250 ml di acqua per cinque minuti insieme al contenuto di una bustina di camomilla. Filtrare e aggiungere un cucchiaio di miele.

12. Punture di ape e di calabroni. Togliere il pungiglione, applicare un impacco freddo costituito da un cucchiaino di bicarbonato e uno di acqua di camomilla o di lavanda.

13. Tonico naturale. Preparare un infuso di tè bianco e camomilla, lasciare raffreddare, poi applicare sul viso due volte al giorno con un effetto schiarente e illuminante.

14. Impacco lenitivo contro le ustioni. Riscaldare l’olio di oliva a bagnomaria. Lasciare in infusione i fiori di camomilla per un’ora. Filtrare e far raffreddare e applicare sulla parte interessata.

15. Antidolorifico (durante il ciclo). Lo anticipa il suo nome scientifico matricaria (dal latino matrix, utero). Si assume in tintura madre, 20 gocce, due o tre volte al giorno lontano dai pasti.

 


 

Segui la Sfida Di Va…lentina Slow Run Mum

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...