7 suggerimenti per diventare un runner veloce seguendo i consigli SmanApp

Oggi parliamo di miglioramenti. Nella vita di un runner arriva il momento “vorrei andare più veloce”. E se lo neghi, stai mentendo.wordpress (51).png

Anche il runner più lento, con la mentalità del “corro giusto per mantenermi in forma”, ha bisogno di evolvere e dare di più. Ed è assolutamente normale: cercare di dare di più è nella natura umana. Impara a correre di più, correre più a lungo, correre più forte. Non deve diventare una malattia, SmanApp ti consiglia su come andare più veloce seguendo 7 regole facili-facili, e guadagnare secondi preziosi e tagliare il traguardo distruggendo il proprio personale.

Poche e semplici:

1- Carburante: Mangiare i cibi giusti è importante per evitare la sensazione di rallentamento durante la corsa. Scegli gli alimenti che non provocano crampi: un piccolo spuntino a base di carboidrati semplici con poche proteine, ti danno la carica giusta prima di un allenamento. Bevi una tazzina di caffè, mezz’ora prima di andare a correre; gli ultimi studi hanno dimostrato che la caffeina aiuta a correre più veloce e più a lungo.

2- Intervalli: Esegui sprint brevi sono l’ideale per farti diventare un runner veloce. Il tuo ritmo e la resistenza ti ringrazieranno.

3- Ripetute: Per lavorare sulla velocità, la tipologia di lavoro che dovrai necessariamente fare sono le ripetute e, in particolare, dovrai imparare a variarne durata e lunghezza. Come puoi facilmente immaginare, una sessione da 400m + 1′ recupero x 20 è molto diversa da fare 1000m + 1’30” recupero x 10 sia sul piano psicologico che su quello fisiologico. La ripetuta breve sviluppa potenza e velocità pura (e muscoli che ti serviranno quando finirai la “benzina”), quella lunga invece migliora la capacità di mantenere la velocità elevata anche per lunghi tratti.

4- Salite: Sono un  allenamento fondamentale che non può mancare nella tua programmazione. Scegli una salita di 80-100 metri, e dopo i classici 20 minuti di riscaldamento, fai 10 ripetizioni spingendo bene sulle gambe e recuperando fiato in discesa (corsa lentissima/jogging). Vedrai che tempi!

5- Sprint Post corsa: Aggiungi brevi passi sprint al termine di un allenamento intenso. Questo tipo di lavoro dopo una lunga corsa insegnerà al tuo corpo come correre velocemente anche quando le tue gambe sono stanchi. SmanApp ti consiglia di fare quattro a otto passi di 70 a 100 metri; cerca di arrivare al 80% su ogni passo che esegui.

6- Trail: Meglio se accompagnato da tratti in salita, ti permette di lavorare su aree muscolari che non sviluppi con la corsa su strada. Sia perché sei in salita che perché – a causa della superficie irregolare – devi necessariamente sviluppare muscoli stabilizzatori che ti servono per migliorare il controllo e la postura di corsa e la reattività del gesto atletico.

7- Corri: Non è un consiglio scontato. Per lavorare sulla velocità devi lavorare anche sulla base aerobica. Ossia devi preparare il tuo corpo a sostenere lo sforzo della velocità. Come per la velocità, anche nella resistenza non devi strafare e imparare a gestire i carichi di lavoro con moderazione.


Scarica SmanApp

 la Prima App Per la Tua Sicurezza Stradale

footer-blog

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...