I cibi che portano allegria e buonumore

Tra i proverbi popolari, uno dei più contestati dai medici è il classico “A tavola non s’invecchia”. A tavola s’invecchia eccome, dicono. Hanno ragione, ma solo in parte. Certo, una dieta a base di fritto, abbacchio e meringhe non contribuirà né alla salute né alla gioventù, su questo siamo tutti d’accordo.

Copia di wordpress (6).png

Per fortuna ci sono anche delle buone notizie per gli amanti della tavola: una giusta alimentazione migliora l’umore, aiuta a essere sereni e ci ricarica di energia positiva. Tutti fattori che aiutano sicuramente l’organismo a mantenersi giovane e in forma. L’importante è scegliere bene cosa si mangia. Potremmo perciò trasformare il vecchio proverbio in un più attuale “Chi mangia bene non invecchia”.

Vi capita mai, soprattutto durante i cambi di stagione, di sentirvi un po’ sotto tono, senza energia, di pessimo umore? A me sì, soprattutto tra la primavera e l’estate: è del tutto normale. Per fortuna la buona tavola ci viene incontro, grazie a una serie di alimenti che contengono o stimolano la produzione di sostanze che favoriscono il benessere e la serenità.

QUESTIONE DI CHIMICA – Tra le numerose sostanze che agiscono sul nostro cervello, ce ne sono due particolarmente utili per il tono dell’umore: la dopamina e la serotonina. La dopamina è un neurotrasmettitore che agisce sulla regolazione del piacere, dell’affettività e degli stimoli che producono il meccanismo motivazione e ricompensa.

Per intenderci, quello stesso meccanismo che utilizziamo quando ci regaliamo un nuovo paio di scarpe o un buon libro per premiarci dopo una dura giornata di lavoro!

La dopamina è sintetizzata grazie a due amminoacidi, la tirosina e la fenilalanina: quest’ultima non viene prodotta dal nostro organismo e va perciò assunta dall’esterno, ad esempio dai cibi ricchi di proteine come carne, pesce, uova e formaggi.

La serotonina, invece, è l’ormone della serenità ed è centrale nella regolazione dell’umore. Viene sintetizzata a partire da un amminoacido, il triptofano, dal quale dipende anche la produzione di un altro importante ormone, la melatonina, che regola i ritmi sonno-veglia. Per attivare questi meccanismi sono utili i carboidrati, che stimolano la produzione di insulina, la quale facilita il trasporto del triptofano e la sua trasformazione in serotonina. Via libera dunque a cereali come avena, frumento, riso, segale, farro, miglio. Tocca dare ancora una volta ragione ai nostri nonni: il riso (sia l’alimento che l’atto di ridere) fa davvero buon sangue.

GLI OMEGA 3 – Sono un vero toccasana: favoriscono la salute del cuore, riducono i livelli di colesterolo nel sangue e danno una mano contro l’ipertensione. Questi acidi grassi polinsaturi hanno un importante effetto anche sull’umore e sono utilissimi per combattere la depressione. Il pesce azzurro e le noci ne sono particolarmente ricchi.

LE VITAMINE – Avere livelli ottimali di vitamine è importante per la buona salute del corpo e per il benessere psicofisico. Queste sostanze , tra l’altro, entrano nel meccanismo di trasformazione del triptofano in serotonina: una ragione in più per abbuffarci di frutta e verdura. Mi verrebbe da citare la famosa “mela al giorno”… ma penso che per oggi abbiate fatto il pieno di proverbi, quindi lascerò perdere.

I CIBI DEL BUON UMORE

1 – AVENA E CEREALI INTEGRALI – L’avena è un vero cibo del benessere, ricco di nutrienti importanti per la salute della mente. Da provare sotto forma di zuppe, creme e polpette. Prima di ogni acquisto, controlliamo sempre l’etichetta di provenienza delle farine.

2 – UOVA –  Fanno bene all’umore al solo guardarle, grazie al colore del tuorlo, simile a un piccolo sole. Anche se negli ultimi tempi sono state messe sotto accusa, sono ricche di magnesio, vitamine e minerali. Utilissime anche per preservare le funzioni cognitive, contrastare i cali di memoria e rallentare l’invecchiamento. Meglio scegliere quelle a chilometri zero e provenienti da allevamenti biologici.

Un consiglio: su ogni uovo è stampata una sigla alfanumerica. Scegliete sempre le uova il cui codice comincia con 0IT. Sono quelle che garantiscono la filiera più corta e le condizioni migliori per le galline (allevamento a terra, alimentazione biologica). Secondo noi un uovo felice può essere prodotto solo da una gallina felice!

3 – PESCE – Gli Omega 3 abbondano nel salmone e nel pesce azzurro, ottimi per combattere il cattivo umore e per conservarsi giovani. Via libera dunque a sardine e alici, ma anche a pesce spada, sgombro, spigola e trota.

4 – FRUTTA –La frutta di stagione, grazie al suo aspetto colorato e accattivante, è una vera gioia anche per gli occhi. Ricca di sali minerali e vitamine, non deve mai mancare nell’alimentazione quotidiana. In particolare, le banane sono ricche di potassio, utile per contrastare stanchezza e affaticamento. Sì anche a mango e datteri, ricchi di triptofano (a proposito di buon umore: avete provato a pronunciare dieci volte di seguito la parola “triptofano” senza incepparvi? Fa benissimo!)

5 – FRUTTA SECCA – Le noci e le mandorle sono ricche di Omega 3, i cui effetti positivi sull’umore sono stati riconosciuti da molti recenti studi.

6 – ORTAGGI A FOGLIA VERDE E LEGUMI – Il colore verde indica la presenza di clorofilla, sostanza dalle numerose virtù: combatte l’invecchiamento e disintossica. Sono anche ricchi di acido folico, grande amico della salute di cuore, fegato e vista. I legumi, come fagioli, ceci e lenticchie, sono invece una buona fonte di proteine e di (ancora lui!) triptofano.

7 – SEMI – Aggiungerne uun cucchiaio all’insalata o allo yogurt è un buon modo per fare il pieno di energia. Quelli di lino e di girasole aiutano in particolare l’umore e sono ricchi di Omega 3.

8 – CIOCCOLATO FONDENTE – Consumato in piccoli quantitativi non fa ingrassare e regala un momento di intenso piacere. I flavonoidi del cioccolato aiutano la concentrazione e favoriscono la calma, mentre gli antiossidanti naturali contenuti nel cacao sono ricchi di proprietà benefiche. Al di là delle disquisizioni scientifiche, pensate per un attimo a un bambino con la faccia impiastricciata di cioccolato: ve lo immaginate triste? Io no.

9 – MIELE – Le sue proprietà sono note da secoli: ha proprietà antibatteriche e cicatrizzanti, favorisce la calma e, grazie al suo sapore dolce, fa tornare un po’ bambini. Si può anche usare al posto dello zucchero, per dolcificare tè e tisane.

Ma ora basta con le parole: mi è venuto un certo languorino e una grossa fragola coperta di cioccolato fondente mi aspetta. Che dite, mi renderà più felice? Io credo di sì.


Scarica SmanApp

 la Prima App Per la Tua Sicurezza Stradale

footer-blog

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...