5 modi + 1 per prevenire la pigrizia nel weekend

Infine è sabato. La tensione della settimana va giù tutta insieme, improvvisamente.

Approdi al weekend dopo aver rimbalzato come SuperMarioBros tra ufficio, casa, supermercato, pagamento bollette, pagamento assicurazione auto, parrucchiere, cambio gomme, pizza con gli amici, portare fuori il cane, poi via, poche ore di sonno e di nuovo da capo.

Copia di wordpress (14).png

Arrivi al venerdì sera con la serenità interiore di un dobermann idrofobo, insulti chiunque ti chieda come stai, dai risposte sarcastiche a chi suggerisce timidamente che, dai, c’è chi sta peggio.

Poi, finalmente, l’oblio.

Ti svegli la mattina del sabato sorridente e rilassato, pensando a cosa fare. Ci sono tante passioni, tanti interessi che lasci indietro durante la settimana, ora ti puoi finalmente dedicare a quello che preferisci. Ami il decoupage? Sei uno scrittore dilettante? Un runner appassionato? Il weekend è il tuo momento. Ti alzi, tonico e dinamico, accenni anche a qualche saltello atletico e poi lo vedi.

Lui. Il divano.

Ed è la fine.

Fuori fa caldo, accendi il ventilatore, lo posizioni di fronte a te.

Tiri fuori dal frigo una porzione di pasta fredda e la mangi davanti al telegiornale, ancora in pigiama. Ti accartocci nel divano, che ti avvolge coi suoi tentacoli soffici, prendendo la tua forma.

Cominci a diventare parte dell’arredamento e grugnisci borbottii sconnessi a chiunque ti proponga di fare due passi, anche solo per portare fuori la spazzatura. Programmi di cucina e talk show inguardabili ti scorrono davanti, sporcandoti il karma di chiacchiere inutili.

Eppure, un’ora prima stavi per indossare le scarpe da ginnastica e partire per nuove avventure, o pensavi di cominciare a scrivere il romanzo del secolo.

Che è successo?

Per evitare l’abbraccio mortale del divano, ecco qualche pratico consiglio:

1. Tuffati in doccia e vestiti come se dovessi uscire.

Sembra una banalità, ma se interrompi il fatale tratto letto-divano con qualche azione più energica, tipo cacciarti dentro la doccia (fredda, se puoi, funziona meglio) e mettendoti le scarpe, già la mente entra in modalità “On”.

2. Parla con le persone che hai accanto.

Sei sposato, fidanzato, hai figli? Parla, fai domande, fatti stimolare dal confronto con la tua famiglia. Hai così poco tempo, durante la settimana, non sprecare quest’occasione per farti emozionare (e quindi anche svegliare) dalle persone che ami. Se sei single, invece, fai uno sforzo in più: telefona agli amici, esci e fai due chiacchiere al bar sotto casa. Insomma, comunica con l’esterno.

3. Accetta i tuoi limiti

Dietro il tuo crollare sul divano forse si nasconde una sorta di senso di colpa. Vorresti fare mille cose, vedere mille persone. Ma non puoi fare tutto, e il peso di ciò che non farai ti porta per inerzia al divano. Rifiuta questa logica, e accetta di essere stanco. Non è un male, dopo una settimana di lavoro. Magari hai le energie per fare bene una sola cosa, per esempio una lunga passeggiata, ma falla con gioia, senza pensare a tutto quello che stai lasciando indietro.

4. Organizzati il weekend in anticipo

Sarà più difficile arrotolarti su te stesso davanti alla tv se hai già preso degli impegni. Prenota un pranzo con gli amici, una sessione di running con altri appassionati, acquista in prevendita il biglietto per un concerto. Quando ormai tutto è prenotato, la passione prenderà il sopravvento sulla pigrizia.

5. Trova qualcosa da fare nei dintorni

Scarica SmanApp e vai alla funzione “cerca qualcosa”: dagli eventi sportivi ai ristoranti, dai centri benessere allo shopping, i nostri partner ti offriranno un ampio campionario di idee-svago nelle immediate vicinanze.

6. Se niente funziona, cambia divano

Colpa sua. Quel mobile maledetto è troppo comodo. Ti fa sentire coccolato appena ti avvicini. Cerca di ignorarlo, anche quando ti sussurra “Vieniii… sono morrrbidoooo… sofficeeeee”. Se proprio non ci riesci, vendilo. Prendi al posto suo uno di quei bei divani di design moderno, rigidi, legnosi, duri come il marmo, che solo uno stilita* potrebbe trovare realmente comodo. Qualcosa su cui sedersi solamente in alternativa a un tappeto di carboni ardenti.

Buon fine settiamana a tutti!

*Stilita: asceta che per mortificare la carne sceglieva di vivere per giorni, mesi o anni sopra un’altissima colonna senza mai scendere. In poche parole, un pazzo.


Scarica SmanApp

 la Prima App Per la Tua Sicurezza Stradale

footer-blog

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...