10 tipi di ciclista che è più facile incontrare

Come molti animali selvatici i ciclisti si muovono spesso in branco, formando gruppi compatti e spesso omogenei per quanto riguarda le caratteristiche distintive, i colori e le dinamiche sociali.post facebookpppp (23).png

SmanApp ne ha individuato qualcuno… 

L’Hipster

Per l’Hipster la bicicletta è un accessorio di moda, perfetto per mostrare la sua personalità alternativa e vintage, come i baffi arricciati alla Salvador Dalì, la folta barba, gli occhiali dalla montatura spessa e i pantaloni super stretti. Per chi vuole esagerare, sono in vendita degli splendidi monocicli da circo fine ‘800 realizzati con materiali d’epoca, davvero perfetti per questo tipo di appassionato.

Il professionista

Tuta di lycra obbligatoria, occhiale cyberfuturista e niente che possa danneggiare l’aerodinamicità. Proibiti capelli, barbe, accessori vari. Il Professionista si prende molto sul serio. In gruppo sono di solito molto disciplinati e coesi e prendono ben poco in esame la presenza di pedoni o altri spiacevoli ostacoli al raggiungimento dei loro record personali.

Il Mountain Biker

Praticamente invisibile sulla strada, cerca l’adrenalina della corsa su superfici accidentate ama raggiungere luoghi dove mai una bicicletta è riuscita a giungere. Non è interessato a perdere calorie o contare chilometri. Oltre ad arrampicarsi come uno stambecco su monti e colline, di solito ama i barbecue, il wrestling e simili attività tipicamente virili.

L’impiegato biker

In inappuntabile completo da lavoro, qualunque sia il clima, attraversa senza paura le vie della metropoli schivando autisti infuriati, buche e incauti pedoni. Missione: raggiungere il luogo di lavoro. Competitivo per natura, se vede un collega spesso instaura una lotta senza quartiere per bruciarlo ai semafori e arrivare prima in ufficio.

Il Gremlin

Esce solo nei giorni di sole: normalmente il suo habitat è la palestra, dove passa ore a fare spinning. Adora sentirsi in forma, ma odia anche solo il rischio di una singola goccia di pioggia. Probabilmente è convinto che l’acqua possa trasformarlo in un orribile, malvagia creatura e quindi vuole evitare un simile pericolo all’umanità.

Il ciclista “Caffè e torta”

Passo lento, amante dei parchi, questo tipo di ciclista ha un solo obiettivo: la pausa caffè e torta. Memorizza i luoghi di ristoro prima di ogni giro e spesso ha nel cestello una serie di generi alimentari di prima necessità per sopravvivere all’eventuale giorno di chiusura del suo bar preferito.

Il Cyborg

Il suo mezzo costa come un appartamento di periferia. In cuffia ha aggiornamenti in tempo reale da un computer di bordo degno della NASA. Vestito dalla testa ai piedi in lycra, più che un essere umano sembra parte di un ingranaggio perfetto, tutt’uno con la bici. Poi non sa come riparare una gomma bucata e telefona alla fidanzata per recuperarlo perché si è perso, non trova la strada di casa o è troppo stanco per tornare indietro.

Il ciclista competitivo

Il ciclista competitivo non ha bisogno di concorrenti: se li inventa. Fa a gara con tutti quelli che trova per strada, compresi altri ciclisti, auto da corsa, vecchie signore, bambini piccoli con gli stabilizzatori. Se è in gruppo, non aspetta mai nessuno. Anche se fa una scampagnata a due ruote con gli amici deve far sempre notare a tutti che lui è arrivato primo. Rispetto a chi, cosa e perché non è dato saperlo.

Il Geek

Il Geek passa più tempo ad analizzare i dati che a usare la bicicletta. Ossessionato dal peso della bici e dai dati sulle prestazioni, confonde gli altri con ore di chiacchiere sulla soglia dell’acido lattico e la cadenza. Lo trovate soprattutto davanti al computer a “monitorare le sue performance”. Quando finalmente raggiunge la sua bicicletta è passato talmente tanto tempo che la scambia per quella di un altro.

La Mamma Bio

La mammina viene spesso avvistata nei parchi e in prossimità di mercatini biologici, dove riempie il cesto con pane senza glutine a lievitazione naturale e carne bio a filiera corta. Cavalca una bici in stile olandese con seggiolino per bambini che usa per recuperare il pargolo da scuola quando torna dalla lezione di yoga.

A qualunque categoria tu appartenga ricordati che la tua sicurezza è tutto, SmanApp è il tuo compagno di viaggio ideale avvisa gli automobilisti del tuo passaggio e tu potrai continuare a viaggiare in tranquillità.


Scarica SmanApp

 la Prima App Per la Tua Sicurezza Stradale

footer-blog

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...