10 escursioni in montagna adatte ai bambini

valentina_tonda

Non tutti i luoghi di montagna sono impervi e difficili da affrontare per gli appassionati di camminate all’aperto. Ve ne sono moltissimi, al contrario, facili, sicuri e adatti alle famiglie con bambini piccoli… basta che siano in grado di camminare!

Il Touring Club Italia ha selezionato dieci itinerari da 1-2 ore in varie parti delle Alpi e delle Prealpi, che coprono tutto l’arco alpino dalla Valle d’Aosta al Piemonte, dalla Lombardia al Trentino-Alto Adige fino al Friuli-Venezia Giulia: ho deciso di segnalarveli, perché penso che sia un ottimo modo per educare fin da piccoli i bambini all’amore per la natura, alla bellezza del trekking all’aria aperta, a una modalità di viaggio a misura d’uomo, non frenetica, fatta di ottimo cibo, aria buona e, soprattutto, splendidi paesaggi (l’articolo, con informazioni più ampie sui vari percorsi, è qui)

1. PIEMONTE – Terme di Valdieri – Rifugio del Valasco (Cn)

Un percorso che parte dalle Terme di Valdieri, a un altitudine di 1390 metri. Si tratta di 5 km in salita per un totale di 1 ora e mezzo, fino a raggiungere il Pian del Valasco, il rifugio Questa e infine il rifugio Valasco: un antico edificio dall’architettura singolare, con due torrette, usato dai Re d’Italia come punto di partenza per battute di caccia. Il rifugio offre un paesaggio mozzafiato circondato da laghi e la tipica cucina occitana.

2. PIEMONTE – Alagna Valsesia – Rifugio Pastore (Vc)

Si parte da Alagna Valsesia raggiungendo la località Acqua Bianca in circa mezz’ora. Arrivati ai piedi della cascata (l’Acqua Bianca, appunto), ci sono altri 15 minuti di facile passeggiata immersi nel bosco e si supera un ponte sul fiume fino a raggiungere il rifugio Pastore, a 1575 metri, una struttura che offre alloggi, piatti tradizionali della Val Sesia e una vista straordinaria sul Monte Rosa.

3. VALLE D’AOSTA – Valgrisenche – Rifugio Bezzi (Ao)

Superato il paese di Valgrisenche, a 15 km da Aoeta, si deve raggiungere in auto la località Bonne, superarla e costeggiare il lago fino alla frazione Surier/Useliére. Da qui parte un percorso di 2 ore, facile e scenografico, tra cascate, torrenti e prati in fiore. Il punto d’arrivo è il rifugio Bezzi, ai piedi di grandi ghiacciai.

4. LOMBARDIA – Taleggio – Rifugio Gherardi (Bg)

Da San Giovanni Bianco si entra in auto in val Taleggio, si raggiunge Pizzino proseguendo fino Quindicina. Lasciata la macchina si imbocca il sentiero che porta al rifugio Gherardi, a 1647 metri. La salita è adattissima a chi non ha esperienza in montagna, non presenta alcun pericolo ed è ben poco faticosa.

5. LOMBARDIA – Chiareggio – Rifugio Gerli (So)

La macchina si lascia a Chiareggio, dove si prende il sentiero che indica il rifugio Gerli. Si attraversa il ponte sul torrente Mallero e si continua nel bosco. Una salita lieve immersa in un paesaggio ricco di ruscelli mormoranti che porta in un’ora circa fino a un ampio pianoro erboso ai piedi dell’alpe Ventina. Il rifugio, oltre alla possibilità di pernottare, offre gustosi piatti tipici della Valtellina.

6. TRENTINO – Campo Carlo Magno – Rifugio Graffer al Grostè (Tn)

Questo rifugio è molto apprezzato per la splendida vista sul gruppo montuoso dell’Adamello/Brenta. Si raggiunge dal Passo di Campo Carlo Magno attraverso una strada forestale che passa dai Prati di Pozza Vecchia, dalla Pozza di Boc e dalla Malga di Boc fino a raggiungere il rifugio Graffer. Durata: 2 ore.

7. ALTO ADIGE – Riva di Tures – Rifugio Roma (Bz)

L’auto si parcheggia a Riva di Tures, a 1536 metri d’altezza. Da qui va preso il sentiero n.1, che porta al rifugio Roma. Un sentiero ampio, immerso nel bosco, che offre tra l’altro la vista di una bellissima cascata. La passeggiata dura circa due ore e permette di raggiungere questo bel rifugio, (chiamato in tedesco Kasselerhütte) dal panorama meraviglioso, che vi conquisterà anche per la bontà delle sue gustose merende a base di piatti tipici del Sud Tirolo.

8. ALTO ADIGE – Selva di Val Gardena – Rifugio Firenze (Bz)

Questo percorso inizia nel centro di Selva di Val Gardena. Seguire le indicazioni per la frazione Daunei e proseguire, vicino alla Pensione Daniel, sul sentiero n.3 che porta verso i prati “Juac”. Il panorame è splendido e accompagna tutta la passeggiata, che continua sul sentiero n.1. Due ore di cammino per raggiungere il rifugio Firenze (in tedesco Regensburgerhutte), da cui si può godere di una straordinaria vista delle Odle.

9. VENETO – Domegge di Cadore – Rifugio Padova (Bl)

Si parte dal piccolo paese di Domegge (764 m) superando il ponte alla fine del lungolago di Centro Cadore. Presa la strada a destra, asfaltata, si sale attraverso una fitta foresta. Il percorso dura poco meno di 5 km e porta fino al rifugio Cercena. Proseguendo è possibile raggiungere una bella cascata nel fondovalle del Rio Talagona. Da qui è possibile raggiungere il suggestivo rifugio Padova immerso in un bosco di aceri, ontani, betulle, faggi e abeti.

10. FRIULI-VENEZIA GIULIA – Claut – Rifugio Pussa (Pn)

Il punto di partenza è l’abitato di Claut. All’inizio del paese trovate un’indicazione per Val Settimana e rifugio Pussa. Si tratta di una valle lunga 14 km che fa parte delle Dolomiti Friulane. La Val Settimana, nel Parco regionale delle Dolomiti Friulane, è lunga circa 14 km. Il rifugio si raggiunge in pochi minuti e il percorso, che alterna strade sterrate e asfaltate, è agevole. La valle è famosa per l’acqua solforosa della sorgente della Pussa, che sgorga qui: un assaggio è d’obbligo.

Durante la vostra passeggiata, non dimenticate di attivare SmanApp! Potrete scoprire la vostra velocità e i chilometri percorsi, l’altitudine e le calorie consumate durante la vostra passeggiata!


finders (6)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...