Ansia da prestazione e running: 9 consigli per evitarla

valentina_tondaVorresti solo che la gara fosse già finita. Inizia ad avere pensieri negativi, immaginando la situazione più terribile.

Pensi a infortuni, momenti imbarazzanti, malesseri di ogni tipo.

Che sta succedendo?

Prima o poi tutti i runner scoprono quella brutta bestia chiamata “ansia da prestazione”. Non è qualcosa che dipende dalla tua abilità o esperienza, anzi, spesso è vero il contrario: più un runner è esperto più è possibile che pretenda sempre di più da se stesso, fino a esagerare, anche quando è in allenamento o partecipa a gare amatoriali.

Una lieve ansia da prestazione può essere utile ad allenarti con costanza per la gara. Serve a farti concentrare sul desiderio di fare una buona gara. Ma se questa sensazione comincia a portarti verso il puro terrore di gareggiare, anziché esserne felice, beh, significa che l’ansia è andata fuori controllo.

Gestire questa particolare forma di tensione è importante per poter rendere il normale nervosismo pre-gare un’arma per migliorarsi, anziché un limite e una fonte di malessere. Soprattutto, ricorda sempre che l’hai creata tu… e come l’hai creata puoi distruggerla!

1. Preparati bene!

Saper di aver preparato la tua gara nei minimi dettagli diminuirà le tue preoccupazioni. Un po’ come per un esame universitario, se hai studiato sarai sicuramente meno nervosa, o almeno conscia di aver fatto il possibile.

Prepararsi significa anche, per esempio, studiare la mappa del percorso per sapere cosa aspettarsi, informarsi sui punti di ristoro e idratazione lungo la strada, per esempio, togliere quella parte dell’ansia legata alla paura di disidratarti. Fai un elenco a punti dei fattori che ti preoccupano e cerca di risolverli tutti uno dopo l’altro. Dai un’occhiata al meteo in modo da aver un’idea almeno generale della situazione.

2. I preziosi rituali prima della gara

Ascoltare musica, pregare, meditare, ma anche rituali più buffi e personali legati all’abbigliamento o altro (vedi articolo qui). Se fare 50 metri a testa in giù camminando sulle mani ti rassicura e toglie l’ansia, beh, perché no?

3. Respira profondamente

L’ansia rende il respiro affrettato. Imparare a respirare profondamente partendo dal tuo ombelico ti aiuta a calmarti. Respirare a fondo mentre corri rilassa e migliora la prestazione.

4. Prevedi gli imprevisti

Prepararsi a un imprevisto può aiutare a gestire il nervosismo. Prova a prevedere ogni tipo di situazione, dalla pioggia alla neve, dalle strade scivolose al caldo torrido. Se sei preparata ad affrontare ogni tipo di situazione, toglierai una freccia all’arco dell’ansia

5. Visualizza la gara

Fino a un paio di settimane prima della corsa inizia a immaginartela. Stai partendo, ora corri, affronti una salita, passi la linea del traguardo. Immaginati come sei vestita, come ti senti al traguardo. L’ansia ha a che fare soprattutto con la paura dell’ignoto: più permetti al cervello di immaginare quello che lo aspetta, più l’ansia calerà.

6. Abbassa le aspettative

Stai facendo tutto da sola: la pressione che ti obbliga a raggiungere un certo risultato non è reale, è solo una linea che hai scelto di crearti. Cerca solo di fare una buona corsa e di dare il meglio, ponendoti obiettivi ragionevoli e flessibili a seconda delle tue condizioni e del clima. Vedrai che più sei calma più è probabile che il risultato sia soddisfacente. Fissarsi sul risultato finale non renderà migliore la tua gara.

7. Scegli la musica giusta

La musica è una grande alleata contro l’ansia. Che sia un sound rilassante o un rock energetico e dinamico, la playlist delle tue “running songs” preferite ti aiuterà a stare bene e a concentrarti sulla gara, dimenticando le preoccupazioni!

8. Divertiti!

Ricorda sempre il motivo per cui hai cominciato a correre: stare bene, rilassarti e divertirti. Tutto il resto è meno importante.

9. Corri in sicurezza

Attiva SmanApp sia durante gli allenamenti che in gara. Potrai controllare le tue prestazioni, dalla velocità alla distanza percorsa, tenere d’occhio il tracciato della gara, segnalare la tua presenza in strada agli automobilisti e, grazie al tasto SOS, inviare un messaggio d’aiuto geolocalizzato in caso d’infortunio o altra emergenza. Correre in sicurezza è un ottimo modo per gestire l’ansia da prestazione e diminuire la tensione!


finders (6)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...