Bambini e animali (parte 2): 5 regole da seguire se adottiamo un cucciolo

valentina_tondaGiorni fa abbiamo parlato delle tante ottime ragioni per adottare un cucciolo se avete figli. Oggi, invece, vi proponiamo alcune semplici regole base: seguendole, far entrare un nuovo amico nella vita di vostro figlio (e nella vostra, naturalmente!) sarà decisamente più semplice!

1. Scegliete la specie giusta

Ogni animale può dare grandi soddisfazioni, ma è importante scegliere la specie più adatta per il carattere di vostro figlio, per il tipo di casa che avete e per le vostre abitudini di vita. Sempre meglio evitare specie esotiche, che possono essere difficili da gestire, e animali potenzialmente aggressivi.

Un cane troppo grande non è raccomandabile per la sicurezza del bambino. Uno troppo piccolo è troppo fragile e può essere danneggiato. Un cane di taglia media, come un Golden Retriever è una buona scelta.

Per quanto riguarda i gatti, meglio una specie comune, più resistente rispetto a un felino di razza, magari raro e pregiato, solitamente più delicati e più difficili da accudire.

2. Valutate l’età di vostro figlio

Sotto i 3-4 anni i bambini non controllano la rabbia e gli impulsi aggressivi: il loro rapporto con gli animali va tenuto sotto controllo costantemente. Fino ai 10 anni, inoltre, non potranno prendersi cura completamente di animali di grandi dimensioni come cani e gatti senza una supervisione da parte dell’adulto. Niente coniglietti o uccellini a bambini sotto gli 8 anni, visto che sono animali fragili e particolarmente delicati.

3. Prendetene atto: ve ne occuperete voi

Non importa con quanta convinzione vostro figlio vi prometterà di occuparsi del nuovo cucciolo: tenete sempre presente che è un bambino. Imparerà a responsabilizzarsi con il tempo, ma – specie se è molto piccolo – non potrete affidarvi interamente a lui. Il vostro animale ha bisogno di cibo, acqua, coccole, deve giocare, essere tenuto in allenamento e pulito. Siate consapevoli che le prime a prendersi cura del cucciolo, beh, sarete voi.

4. Date regole precise

Non solamente al cane: anche a vostro figlio. I bambini si muovono in modo veloce e repentino, corrono, hanno voci acute e sonore. Tutto questo può creare nel cane comportamenti imprevedibili, come saltargli addosso, cercare di buttarlo in terra o aggredirlo.

Il vostro cane dovrà essere addestrato a non avere determinati comportamenti, senza però punirlo: se l’animale collega la presenza del bambino con il rischio di una punizione, tenderà a evitare ogni rapporto con il piccolo umano.

Anche vostro figlio, d’altra parte, dovrà essere educato a non fare mosse troppo veloci e impreviste di fronte al cane. Il bambino vuole abbracciare il cane? Attenzione, potrebbe sembrare un gesto di minaccia. Lo stesso vale per la testa: mai andare direttamente con la mano sulla testa di un cane.

Spiegategli l’importanza di farsi riconoscere facendogli annusare la sua mano, per poi accarezzarlo sulla schiena. O ancora: spiegate al bambino di non disturbare mai il cane mentre mangia. Il momento del cibo è molto importante e privato, anche il cane più cordiale può rigirarsi e reagire male se disturbato mentre mangia (vale anche per i gatti).

Queste sono solo alcune delle norme base, ma ne scoprirete tantissime: meglio informarsi prima con libri o tutorial on line. Avere un animale domestico trasformerà la vostra casa in un continuo campo di addestramento!

5. Un animale non è un oggetto, né un giocattolo

Fate capire con chiarezza a vostro figlio la differenza tra il suo nuovo amico e un giocattolo ma, soprattutto, siatene consapevoli anche voi: un animale non è un capriccio, ma una fonte di amore e affetto infinita, la cui fiducia non va tradita mai. Troppi genitori regalano un gattino o un cagnolino ai figli per poi liberarsene quando il bambino si annoia del “giocattolo”. Questo è un comportamente inaccettabile e inumano.

Seguendo queste indicazioni di buonsenso, e magari munendovi di qualche manuale per l’educazione del cane (ce ne sono tanti in libreria, scritti da professionisti del settore) o, meglio ancora, portandolo fin da piccolo da un bravo addestratore, la vostra vita con un cucciolo sarà magnifica e vostro figlio avrà un amico per la pelle che lo adorerà per tutta la vita!

Una nota di sicurezza stradale in tema con l’argomento: vi ricordo che il tasto “Animali” di SmanApp vi permette di segnalare agli altri automobilisti la presenza di animali abbandonati o selvatici sulla strada, in modo da rendere la guida più sicura e diminuire il rischio di incidenti. Una funzione in più per la vostra sicurezza stradale!

finders (6)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...