Biciclette celebri: Silver, la migliore amica di Big Bill (Stephen King, “It”)

Nel giorno dell’uscita italiana dell’attesissimo nuovo film incentrato sul colossale romanzo del maestro del Maine, dedichiamo un articolo alla leggendaria bicicletta di Bill Denbrough: yoo-hoo, Silver, vai!

Silver_SmanApp

La due ruote è stata protagonista di decine di libri e film. Simbolo di libertà, di indipendenza, di corse col vento tra i capelli, la bicicletta ha spesso solleticato l’immaginazione dei più grandi autori. Tra questi, il maestro del Maine, il re dell’horror, Stephen King, di cui abbiamo già parlato in un post dedicato alla marcia.

Nella sua opera più celebre, che viene riproposta al cinema proprio in questi giorni, “It”, un tomo di oltre mille pagine uscito negli anni ’80 che ha segnato più di una generazione di lettori, ci sono moltissimi personaggi memorabili. Tra questi, uno è, benché inanimato, permeato di una personalità potente e benefica, tanto da salvare la vita più volte ai suoi piccoli e grandi protagonisti. Si tratta della bicicletta Silver.

Memorabile per chi ha letto il libro o visto il telefilm degli anni ’90 con un grande Tim Curry, l’urlo di “Big Bill” Denbrough mentre inforca la sua bici per sfuggire agli orrori apparecchiati dal malvagio clown Pennywise: “Yoo-hoo Silver, vai!”

Schwinn: la bicicletta più famosa d’America

Una premessa: “It” è ambientato negli anni ’50, quello che per gli americani è senz’altro una specie di età dell’oro: la nascita del rock, le auto multicolori dalle mille cromature, la route 66, il ballo delle debuttanti… sono questi gli “Happy Days” raccontati nella famosa serie che vede protagonista Fonzie.

Certo, non era tutto oro ciò che luccicava, ma tant’è, quando si pensa agli anni ’50 tendiamo a vedere solo la parte positiva e luccicante dell’American Dream, quello che sarebbe stato spazzato via a fine anni ’60 dallo shock della guerra del Vietnam.

La bici di Bill, come possiamo vedere con i nostri occhi nel telefilm, è figlia di quel periodo: cromata, con i raggi decorati di carte da gioco (le “Bycicle”, giustappunto, marca leggendaria), con un design stupendo quanto vintage.

Bene, il design in stile Fifties non è un’invenzione filmica: si tratta di una vera bici dell’epoca, una Schwinn Phantom modello 1955. Solida, potente e (così almeno secondo il suo proprietario Bill) così veloce da “battere il diavolo”.

La Schwinn Bicycle Company  fu fondata da Ignaz Schwinn a Chicago nel 1895, un tedesco emigrato negli Stati Uniti, e divenne proprio negli anni ’50 la principale marca di biciclette negli USA. Tra gli anni ’70 e gli anni ’90 cominciò un lento declino finché nel 2001 la famiglia Schwinn dovette cedere il marchio, che esiste ancora, alle compagnia canadese Industrie Dorel.

Resta però il ricordo di un’epoca indimenticabile, tra gli anni ’50 e i ’70, in cui “Schwinn”, almeno negli Stati Uniti, era semplicemente sinonimo di bicicletta.

Riguardo alla Phantom 1955, possiamo dire che si trattava davvero di una bici solida e resistente, adatta soprattutto alla guida in piano e usata spesso dai ragazzi che consegnavano i giornali porta a porta (altra icona degli anni ’50) e dai postini.

Uno splendido oggetto che testimonia un’epoca perduta e che, a dimostrarne la qualità e il fascino che esercita tuttora sugli appassionati, sui collezionisti e – probabilmente – sui fan di Stephen King, su eBay viaggia su quotazioni a tre zeri (per chi volesse approfondire, qui il link alla fonte, in lingua francese).

“Correre per battere il diavolo”, come fa Bill a cavalcioni dell’amata Silver, è permesso ai personaggi dei film, ma nella vita reale non è affatto una buona idea! Meglio scegliere la sicurezza di una guida responsabile e attivare SmanApp per segnalare la vostra presenza sulla strada agli altri utenti, in particolare agli automobilisti, in modo da evitare rischi e incidenti.

Scarica SmanApp

 la Prima App Per la Tua Sicurezza Stradale

 

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...