Due parole sugli integratori alimentari

Gli integratori alimentari negli ultimi anni rappresentano una fetta di mercato rilevante all’interno del business del benessere. Come usarli in modo corretto?

integratori_smanapp

Gli integratori sono prodotti di origine alimentare che vengono utilizzati per integrare l’alimentazione in alcune circostanze particolari in cui l’organismo ha bisogno di sostanze specifiche. Per esempio in caso di gravidanza, allattamento, pratica sportiva, presenza di carenze clinicamente certificate.

Negli ultimi anni l’utilizzo di questi prodotti, che contengono sostanze naturali concentrate in forma di capsula, bustina solubile, compressa etc., è diventato massiccio e generalizzato. In tanti si fabbricano la propria ricetta, decidendo autonomamente di cosa ritengono di avere bisogno, anche quando non appartengono a nessuna delle categorie di cui abbiamo parlato sopra.

Riteniamo sia importante, prima di tutto, ricordare che l’integratore dovrebbe essere consigliato da un medico.

Non solo la carenza, ma anche l’eccesso di determinate sostanze porta infatti conseguenze negative per la salute: certo, gli Omega 3 o il potassio, per citare due tra le sostanze più stesso presenti all’interno di tali prodotti, sono estremamente importanti per l’organismo, ma esagerare, anche in questo caso, può essere dannoso.

Purtroppo intorno a questi prodotti si è creato un mercato notevole, supportato da una pubblicità massiccia che fa passare, semplicemente, il messaggio che prenderli faccia bene.

Chi ne sostiene l’utilità porta come argomento l’importanza di prevenire le carenze alimentari sul nascere, per evitare malanni futuri.

La risposta, in questi casi, è sempre la stessa: non ci sono bacchette magiche o scorciatoie. Un’alimentazione corretta e completa di tutte le sostanze nutritive necessarie all’organismo è sempre preferibile.

Se è vero che un ciclo di vitamine all’inizio dell’inverno può in effetti servire per prevenire l’influenza, è sempre meglio che sia un medico a consigliarlo, anziché limitarsi a comprare indiscriminatamente qualcosa solo perché secondo le pubblicità “fa bene”!

Uno dei punti a favore degli integratori è il fatto che contenga sostanze naturali, normalmente presenti nell’organismo. Ricordiamo che anche l’acqua è naturale, ma non è corretto fare l’equazione “l’acqua fa bene quindi più ne bevo più starò bene”. Bere 20 litri d’acqua al giorno, per dire, farebbe malissimo!

Insomma, per concludere, l’integratore può essere ed è un utile strumento per affrontare sforzi fisici, gravidanze e allenamenti, per coprire il fabbisogno di sostanze in caso di carenze clinicamente accertate o particolari sforzi fisici e possono talvolta servire anche a scopo preventivo, ma il “Fai da te” sulla base del tam tam della propaganda è sempre del tutto sconsigliabile: il vostro medico di fiducia saprà consigliarvi per il meglio.

Questa, almeno, è la nostra opinione in merito: voi cosa ne pensate?

Scarica SmanApp

 la Prima App Per la Tua Sicurezza Stradale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...