7 piante antismog per purificare la casa

Si parla molto dell’inquinamento esterno, ma un problema a volte poco considerato, rispetto alla salute, è quello dell’inquinamento “indoor”, tra le mura domestiche.

philodendron smanapp Continua a leggere “7 piante antismog per purificare la casa”

Auto elettrica: i pro e i contro di una rivoluzione possibile

L’auto elettrica è una delle “next big things” del mercato mondiale dell’automobile. Vediamone rapidamente i pro e i contro… dicendo subito che noi siamo pro, e con grande entusiasmo!
elettricar_smanapp Continua a leggere “Auto elettrica: i pro e i contro di una rivoluzione possibile”

Lavorare da casa: pro e contro

Il posto di lavoro ideale? Per qualcuno è un ufficio affollato, per altri un bar caotico, per qualcuno il mare aperto… il sogno più comune è di sicuro poter lavorare da casa! Ma  siete sicuri che sia la scelta migliore?

job_smanapp Continua a leggere “Lavorare da casa: pro e contro”

10 città che sembrano uscite da una fiaba (seconda parte)

Da Kilkenny in Irlanda a Piran in Slovenia, da Hvar in Croazia a Civita di Bagnoregio e San Leo in Italia, altre cinque mete “da favola”, tra magia e romanticismo.

civita_smanapp Continua a leggere “10 città che sembrano uscite da una fiaba (seconda parte)”

31 gennaio: scade il superbollo auto!

­

Gennaio, tempo di tristi scadenze… per esempio, il 31 ormai imminente scadrà il termine per pagare l’addizionale sul superbollo.lautomobilista_resp_blog_626x412 Continua a leggere “31 gennaio: scade il superbollo auto!”

5 cose da non fare durante una tempesta di neve

L’ondata di maltempo di metà gennaio si è esaurita, portando vari disagi. Con l’occasione, vediamo alcuni comportamenti che è meglio evitare in caso di neve.

blizzard_smanapp Continua a leggere “5 cose da non fare durante una tempesta di neve”

Il Partner della Settimana: Integro, integratori alimentari per sportivi e non solo!

L’organismo, per stare bene, ha bisogno di moltissime sostanze che talvolta è necessario integrare con prodotti specifici… ed è qui che entra in scena Integro!

integro

Continua a leggere “Il Partner della Settimana: Integro, integratori alimentari per sportivi e non solo!”

Ambiente e sicurezza: non gettare oggetti dal finestrino!

Perché mai continuare una pratica che inquina l’ambiente e mette in pericolo l’incolumità di chi è intorno a te? Ce lo siamo chiesto e queste riflessioni sono il risultato.

plastica_smanapp Continua a leggere “Ambiente e sicurezza: non gettare oggetti dal finestrino!”

Sicurezza stradale: cosa è importante sapere sulle catene da neve

Un po’ di informazioni su un oggetto spesso bistrattato: le catene da neve. Oggetti misteriosi per tanti italiani che, convinti di vivere nel “paese del Sole”, spesso si fanno trovare impreparati dal maltempo.

stradaghiacciata_smanapp

In Italia, con l’eccezione delle zone di montagna, l’idea di dover montare le catene da neve appare ai più come una remota possibilità. In generale, l’obbligo di catene a bordo si riduce a tenere questi oggetti misteriosi nel bagagliaio, sperando che non servano mai.

Lo ammetto, finora è stato così anche per me.

Eppure, varie volte in questi ultimi anni sono state necessarie, anche in pianura. Naturalmente in pochi avevano già provato a montarle con comodo, in garage, tanto per imparare… e un’operazione in sé (così dicono) facile è diventata tremendamente complicata dovendo capirci qualcosa all’aperto, in mezzo a una strada e durante una nevicata.

Un altro problema non da poco è capire quando montarle.

Nel dubbio, io mi sono chiuso in casa… ma non sempre è possibile!

Se proprio devi prendere l’auto per motivi di lavoro o personali, è opportuno saperne di più su questi strumenti apparentemente difficili da gestire.

Mi si dice che ci vogliono non più di 5 minuti a pneumatico. Sarà vero?

Cominciamo con le informazioni base: per esempio…

Che tipo di catena montare?

Ci sono molti tipi di catene, in commercio, con varie fasce di prezzo.

  • Catene a rombo: ottima tenuta di strada, facili da montare. Sono le più classiche.
  • Catene a Y: più difficili da montare, più economiche
  • Catene a scala: molto difficili da montare, ormai quasi in disuso
  • Catene a ragno: semplici da montare ma decisamente più costose e con alcune limitazioni

Obbligatoria la presentza sulla confezione del marchio CUNA o ON e che siano omologate per le vostre ruote. La misura delle dimensioni dei vostri pneumatici, per scegliere le catene giuste, è riportata sulla carta di circolazione dell’auto.

Quando si montano?

Per quanto riguarda le ruote estive, è necessario montare le catene in caso di slittamento e di impossibilità di guidare. Se abbiamo le gomme invernali, è necessario montare comunque le catene quando la ruota non arriva a toccare l’asfalto a causa di abbondante ghiaccio e neve.

Mai montarle con poca neve o (in caso di gomme invernali) se la ruota tocca il fondo stradale.

Attenzione a montarle al momento giusto: neve alta, ghiaccio a lastre, pendenze ripide.

La velocità massima in caso di guida con catene è 50 km/h.
Altre info qui 

E ora, come le monto?

Prima di tutto, niente panico. Per evitarlo, è consigliabile fare una prova in condizioni ottimali, per capire il funzionamento.

Sarà più semplice uscirne a testa alta quando toccherà montarle davvero, probabilmente in condizioni climatiche difficili, magari con poca luce.

Stiamo parlando di quelle più frequentemente usate, cioè le catene “a rombo”. Ce ne sono vari modelli, ma in generale la procedura è pressappoco la stessa.

Ecco i primi passaggi da affrontare. Quelli più normali. Quelli che “fin qui ci riesco anch’io”.

  • Spegni il motore.
  • Assicurati che l’auto sia ferma e stabile. Sembra scontato, ma… non lo è. Specie con la macchina ferma sul ghiaccio!
  • Ricordati che le catene si montano solo sulle ruote motrici. Nel caso di auto 4×4, controlla sul libretto d’istruzioni dell’auto quale asse riceve una maggiore quantità di coppia.
  • Indossa guanti caldi ma non troppo imbottiti: il metallo ghiacciato è traditore.
  • Se hai avuto l’accortezza di tenere una torcia in macchina, usala per vedere meglio.
  • Apri la confezione. Se le maglie sono aggrovigliate, scioglile.
  • Dovrebbe esserci un meccanismo di chiusura colorato. Sgancialo.

Diciamo che fin qui siamo nel campo delle informazioni di base.

Per la procedura vera e propria, inutile dilungarsi in contorte spiegazioni scritte: mai come in questo caso lo strumento video ci viene in soccorso semplificando ciò che richiederebbe lunghe spiegazioni testuali destinate a essere poco comprensibili senza le immagini… Tra i tanti tutorial in giro per la rete, segnaliamo questo, tratto dal sito di Quattroruote, chiaro e comprensibile.

Come togliere le catene da neve

Se i tutorial per montarle sono frequenti, quelli per toglierle sono più rari.

La procedura, comunque, è piuttosto semplice:

  • Accosciati a terra accanto allo pneumatico.
  • Sgancia il meccanismo più vicino a te.
  • Prendi la catena sopra la gomma, tirandola verso di te.
  • Lascia che cada a terra.
  • Ripeti la procedura con l’altro pneumatico.
  • Sali in macchina e spostala di pochi metri, in modo che le ruote non siano più sopra le catene.
  • Beh… raccoglile! Mica vorrai lasciarle lì?
  • Puliscile e asciugale bene. Sarà sufficiente un po’ di detersivo per piatti… ma soprattutto olio di gomito per asciugarle bene, altrimenti la volta successiva rischi di trovarle arrugginite e inutilizzabili.

Fonti: 6sicuro.it; omniauto.it

In caso di maltempo, ricordati di attivare SmanApp per ricevere da parte degli altri utenti della strada la segnalazione di lavori in corso, gruppi di ciclisti o runner, pericoli generici, disabili, incidenti sul tuo percorso! La sicurezza è importante, scegli SmanApp!

Scarica SmanApp

la Prima App Per la Tua Sicurezza Stradale

 

Lavoro e sicurezza: le 10 professioni più stressanti

Cosa hanno in comune un poliziotto e un presentatore? Un dirigente e un pompiere? Probabilmente non tanto, a parte il poco invidiabile primato nelle classifiche dello stress!

pompiere-smanapp Continua a leggere “Lavoro e sicurezza: le 10 professioni più stressanti”