Chi va piano in autostrada…

…NON va sano e NON va lontano. Purtroppo, cari guidatori lenti, questo è un fatto, non un’opinione. Parliamone…

lautomobilista_responsabile_blog

Triste ma vero, i sostenitori della lentezza a tutti i costi devono abituarsi all’idea: l’autostrada è altamente sconsigliabile per chi non vuole o non può superare la velocità minima sconsigliata.

L’alta velocità, lo sappiamo tutti, è responsabile della maggior parte degli incidenti stradali, sia in autostrada che nelle strade urbane. Ma non è la sola colpevole sul banco degli imputati: anche chi va troppo piano ha le sue responsabilità, specie sulle strade extraurbane, autostrade e superstrade, in cui la bassa velocità rischia di essere davvero pericolosa.

La guida più sicura: tutti alla stessa velocità

Magari il guidatore lento si sente virtuoso, pensa di proteggere se stesso e gli altri, ma non è così. Gli incidenti si evitano solamente se più o meno tutti gli utenti della strada guidano alla stessa velocità.

I pericoli avvengono sia in eccesso che in difetto. Secondo alcuni, anzi, un guidatore troppo lento è ancora più pericoloso di quelli troppo veloci, perché un’auto che va a 50 all’ora in autostrada è praticamente ferma rispetto a chi va alla velocità prevista (entro i 130 km/h).

Cosa dice il Codice

Al di là della pericolosità del comportamento, la sanzione prevista dal Codice della Strada va da 41 a 169 euro, e scatta là dove si ritenga che un’auto che procede troppo piano rechi intralcio alla normale circolazione.

Come recita il Codice, “entro i limiti massimi suddetti, gli enti proprietari della strada possono fissare, provvedendo anche alla relativa segnalazione, limiti di velocità  minimi e limiti di velocità  massimi”. Quindi, beh, dipende dal tipo di strada.

Normalmente si ritiene che la velocità minima in autostrada non debba scendere sotto gli 80 km/h, con l’eccezione dei casi di visibilità inferiore ai 50 metri causa maltempo: in questo caso la massima è 50 all’ora, la minima… beh, non esiste.

I rischi della lentezza

Prima di tutto, guidare a 60/70 costringe gli altri guidatori, compresi i camion, a sorpassare, e i sorpassi sono i momenti in cui avvengono la maggior parte degli incidenti.

Ma soprattutto, specie se il guidatore lento decide di piazzarsi in corsia centrale o, peggio, di sorpasso, il rischio di essere tamponato a tutta velocità da un’auto in arrivo è altissimo.

La velocità giusta… sta nel mezzo

Un automobilista responsabile, insomma, non va né troppo forte né troppo piano, mantenendosi nel range 80/130 prevista dalle norme. Possibilmente ancora più vicino al centro della forbice.

Diciamo 90/120 e non ne parliamo più… augurandoci, nel frattempo, che fin dalla scuola guida si insegnino e si pratichino le regole base per la guida in autostrada, che ha caratteristiche in buona parte diverse da quella nei centri urbani.

Quando non siete in autostrada, attivate SmanApp: vi segnalerà la presenza nelle strade normali di lavori in corso, gruppi di ciclisti, runner, disabili, animali e altri pericoli generici, permettendovi di rallentare ed evitare incidenti. #staysafe con SmanApp!

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...