Lavoro e sicurezza: le 10 professioni più stressanti

Cosa hanno in comune un poliziotto e un presentatore? Un dirigente e un pompiere? Probabilmente non tanto, a parte il poco invidiabile primato nelle classifiche dello stress!

pompiere-smanapp

Secondo un report del 2017 (più info qui) sono state identificate le professioni più stressanti in assoluto, valutando 11 differenti cause di stress.

Tra queste, il giudizio pubblico, le scadenze, le difficoltà fisiche, i pericoli e la competitività, confrontate anche con il salario medio e le aspettative di crescita professionale di qui a sette anni.

Se stai cercando lavoro e sai di non avere una buona resistenza allo stress, stai lontano da queste professioni!

10. Annunciatore televisivo

La prima voce è un po’ una sorpresa, per me: non l’avrei mai pensata tra le professioni più stressanti. Quello che rende così duro psicologicamente questo tipo di professione è l’esposizione pubblica.

Una competizione durissima affiancata al costante giudizio dell’ascoltatore, pronto a gettarti nella polvere per un colpo di tosse, un errore di pronuncia, un dettaglio fuori posto nell’abbigliamento.

9. Tassista

Lavoro usurante come pochi. Sempre in movimento, sempre a disposizione. Alle prese col traffico h24, con turni di lavoro massacranti e turni di notte, i tassisti hanno anche altri fattori di stress: per esempio, la paura di essere derubati o aggrediti e la puntualità assoluta richiesta dal cliente.

8. Addetto alle pubbliche relazioni

Il salario, di solito, è alto, ma i lati oscuri sono tanti. Prima di tutto, sei sempre in scena. Non stacchi mai. Un PR non può permettersi di essere “fuori servizio”.

Ogni aspetto della sua vita diventa socializzazione, comunicazione, sorrisi di circostanza, look all’altezza. Uno dei fattori di stress più importanti è proprio questo: non poter svestire mai del tutto i “panni ufficiali” per metterti mentalmente in ciabatte.

7. Dirigente

Forse uno dei lavori meglio retribuiti. Ma qual è il prezzo? La responsabilità, prima di tutto. Se il dirigente fa bene il suo mestiere, cioè dirigere, sa bene che l’errore dell’ultimo dei suoi dipendenti è un suo errore.

Ma non finisce qui: non ci sono orari, né altre priorità, il lavoro vince sempre. Anche il suo matrimonio può essere rimandato all’ultimo momento per qualche emergenza aziendale. Tanto denaro, certo… ma ne vale davvero la pena?

6. Reporter

Le scadenze, se sei giornalista, sono tutto. Il quotidiano si chiama così perché esce ogni giorno, e il tuo articolo ci deve essere. Puoi essere inviato ovunque con minimi preavvisi, trovarti coinvolto in scenari pericolosi (per esempio teatri di guerra), puoi dover assistere a scene terribili… e, diciamolo, per tutto questo non ti pagano nemmeno granché.

5. Organizzatore eventi

Sulla carta sembra una bella cosa, ma mettere d’accordo tante persone per coordinare un progetto e realizzare tutti insieme un evento è una delle cose più difficili del mondo.

Se pensate che quando uscite con un gruppo di amici anche prendere un caffè diventa un’impresa titanica fatta di battaglie di principio, immaginate che tutto questo sia moltiplicato per 100, tutti i giorni della vostra vita.

4. Poliziotto

In divisa tutto il giorno, costretto a intervenire e a rischiare costatemente la propria vita. Senza dubbio il mestiere del rappresentante delle forze dell’ordine è altamente stressante. In questo caso, a pesare di più è il fattore sicurezza.

La vita di un agente di polizia, in effetti, è sempre appesa a un filo, ma forse (è una mia opinione) il lavoro più difficile è quello di sua moglie, qualunque esso sia, in ansia costante per una telefonata che potrebbe darle la peggiore delle notizie.

3. Pilota di aereo

Questo lavoro riservato solo a chi ha i nervi d’acciaio compendia quasi tutti i fattori di stress: responsabilità, puntualità, rischio della vita propria e altrui, immagine pubblica da mantenere, orari faticosi. Non è un caso che i piloti siano tra le categorie che più spesso, ultimamente, entra in sciopero a causa degli orari che non permettono il riposo minimo. Lo trovo particolarmente irresponsabile: da passeggero io voglio, desidero, anzi pretendo che il mio pilota abbia dormito almeno otto ore!

2. Pompiere

Un lavoro umile e pericoloso che dopo l’11 settembre è assurto a vette di eroismo. Per quanto siano celebrati come salvatori in tante occasioni, i pompieri restano una delle categorie più stressate. Come biasimarli: di solito, quando c’è un incendio, gli esseri viventi scappano più lontano possibile… loro, invece, ci si tuffano dentro.

1. Soldato

Da sempre, il soldato è il mestiere peggiore in assoluto. Andare in missione significa necessariamente trovarsi nei posti più pericolosi del mondo, mettere in conto sia uccidere che essere ucciso, assistere a scene che non vorresti mai vedere.

Il tutto, di solito, oberato da un equipaggiamento pesantissimo, sempre all’erta e costretto a una dieta non certo da gourmet. Cadere vittima dello stress? Niente di più facile.

Scarica SmanApp

la Prima App Per la Tua Sicurezza Stradale

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...