Primavera da runner

L’inizio della buona stagione è il momento perfetto per indossare le scarpette e finalmente tornare a correre con un bel sole e una temperatura piacevole. Buona primavera a tutti da SmanApp!

running primavera

Finalmente. Dopo mesi di umido, vento e pioggia, con Burian che imperversava invogliandoci solo a guardare il mondo solo dalla finestra di un appartamento ben riscaldato, forse (lo diciamo per scaramanzia) la primavera si è manifestata.

Le margherite nei prati, almeno, l’hanno pensata così e sono spuntate, fiduciose, nel sole.

Un po’ come primule e violette, a primavera nei parchi fioriscono anche i runner. Liberati dal letargo invernale che ha bloccato a casa i meno temerari (non tutti: al runner duro e puro Burian gli fa un baffo!), rispuntano felici come marmotte dopo il disgelo e tornano ad animare i parchi, le strade e i giardini.

Naturalmente, visto che siamo solo ai primi vagiti della buona stagione, il bel tempo è transitorio, precario, con sbalzi di temperatura anche importanti. A seconda del suo carattere, il runner primaverile affronta tutto questo a modo proprio.

Il runner primaverile

C’è quello che appena vede il sole decide che è estate. Incurante delle accorate preghiere di chi gli vuol bene, parte in canottiera e calzoncini. Il fatto che ci siano tra i sei e gli otto gradi non lo tocca più di tanto.

Di solito torna dopo pochi minuti a recuperare qualche capo di vestiario supplementare, dichiarando spudoratamente: “Non è che ho freddo, ma non si sa mai”. Peccato che il colorito bianco-violaceo con sfumature madreperla e le piccole stalagmiti di ghiaccio tra i capelli lo tradiscano.

Dal lato opposto della barricata, si trova il tipo che fino a luglio si comporta sempre come se il tempo siberiano fosse ancora tra noi. Non si fida, lui. La canottiera di lana la molla a giugno e la manica lunga di solito la mette anche in spiaggia.

Dopo i primi due minuti di corsa comincia a spogliarsi di tutto, lanciandolo qua e là come una spogliarellista molto agitata: questo tipo di runner lo puoi trovare seguendo la scia dei vestiti. 

O a letto, il giorno dopo, visto che, naturalmente, ha sudato copiosamente nei primi minuti e poi si è scoperto all’improvviso, prendendosi immediatamente un malanno. Insomma, un genio.

Il nostro consiglio

Niente di rivoluzionario: guardate il meteo, ma non dimenticate di aprite la finestra e controllare di persona! Sentite cosa dice il vostro corpo, controllate la temperatura esterna e vestitevi come se ci fossero circa dieci gradi in più. Dopo di che, scegliete cosa indossare usando questo criterio di base.

Non dimenticando mai un capo impermeabile e anti-vento. Il tempo è ancora incerto e mutevole, meglio essere pronti!

Sei pronto per una primavera da runner? Attiva subito SmanApp! La prima applicazione nata appositamente per la sicurezza degli utenti più deboli della strada, come runner e ciclisti. Attivando la nostra app puoi segnalare la tua presenza sulla strada agli altri utenti, in particolare gli automobilisti, permettendo loro di rallentare ed evitare incidenti. Perché correre è bello, ma farlo in sicurezza con SmanApp è meglio!

Scarica SmanApp

la Prima App Per la Tua Sicurezza Stradale

Un pensiero riguardo “Primavera da runner

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...