Sicurezza stradale: manutenzione base dei freni auto

I freni devono funzionare, punto. Non sono un optional. Per essere sicuri che non ci abbandonino proprio nel momento del bisogno, la risposta è una sola: è necessario trattarli bene!

brake smanapp

Tendiamo a darli per scontati, poveri freni. Ci immaginiamo che facciano sempre il loro dovere, che se premiamo il pedale obbediscano, come bravi soldatini. Ci contiamo ciecamente. Ma facciamo davvero in modo che loro svolgano il loro lavoro nel modo migliore possibile? Li trattiamo come meritano?

Ebbene sì, anche i freni hanno bisogno di coccole.

Ovviamente, trattandosi di componenti meccanici, una carezza e un pat-pat d’incoraggiamento serviranno a ben poco. Quello che ci vuole è una corretta manutenzione.

Vediamo come trattare bene i nostri freni… e facciamolo. Ne verremo ricambiati.

Un freno ben tenuto ci può salvare la vita!

Tipi di freno

Normalmente i freni sono di due tipi: a disco, per le ruote anteriori; a tamburo per quelle posteriori.

In entrambi i casi sono presenti delle pinze dotate di pastiglie. Questi elementi sono i più esposti a usura, e quindi vanno mantenuti ben funzionanti.

Come funzionano i freni?

Il piede preme il pedale del freno. Tale pressione viene messa in azione grazie a un circuito idraulico contenente un liquido, e raggiunge le pinze.

Tali pinze agiscono contro i dischi e i tamburi e fanno sì che le pastiglie generino un attrito, che fa rallentare la vettura.

Nei freni a disco la pinza si stringe intorno al disco rotante e lo rallenta. In quelli a tamburo, la pinza è collocata in una struttura a cilindro e si allargano alla pressione del pedale, spingendo le pastiglie contro la parete del cilindro. In questo modo l’auto si ferma (fonte di riferimento qui).

Consigli base di manutenzione

Non prenderemo in esame qui nessun tipo di manutenzione “fai da te”, limitandoci a darvi qualche consiglio di base. Eccoli (fonte di riferimento qui):

1. Procedi a una revisione periodica, in particolare delle pastiglie e dei dischi. Ci sono delle differenze che dipendono dal tipo di auto e dallo stile di guida, ma in generale vanno revisionate ogni 18000/20000 chilometri (12000/15000 se percorri frequentemente strade dissestate, di montagna o con pendenze importanti).ù

2. Non frenare bruscamente o all’ultimo momento. Lo stile di guida influenza lo stato di efficienza dei freni: la cosiddetta guida “a scatti” non fa affatto bene all’impianto frenante.

3. Se viaggi spesso su lunghe tratte cambia il liquido dei freni ogni 20/24 mesi circa.

4. Consulta e segui le istruzioni presenti nel libretto di manutenzione dell’auto

5. Se si accende qualche spia sul cruscotto, controlla immediatamente di cosa si tratta e agisci di conseguenza.

6. Se i pedali ti sembrano più rigidi, se noti che per frenare sei costretto a spingere il pedale a fondo, se il volante dell’auto vibra più del solito provvedi a un controllo in officina.

7. Se senti un fischio anomalo, è possibile che sia un segnale di usura delle pastiglie. Anche in questo caso rivolgiti alla tua officina di fiducia.

Vuoi controllare lo stato di manutenzione dei tuoi freni? Scegli tra i nostri Partner l’autofficina più vicina a te!

Per la sicurezza tua e di chi condivide con te la strada, ricordati di attivare SmanApp, in modo da scoprire la presenza di eventuali rischi sul tuo percorso, come gruppi di runner, ciclisti, lavori in corso, animali o altro. Con SmanApp la sicurezza è a portata di click!

Scarica SmanApp

la Prima App Per la Tua Sicurezza Stradale

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...