10 sport estremi che non avevamo mai sentito nominare

Magari voi li conoscete benissimo, chissà. Anzi, magari siete dei professionisti in una di queste attività… ma quando li abbiamo letti abbiamo fatto un salto sulla sedia. Fateci sapere che cosa ne pensate!

zorb smanapp

Tempo fa ci siamo dedicati agli sport più assurdi e improbabili del mondo. Il tema, evidentemente, non finisce mai… un po’ come la fantasia umana, in grado di immaginare nuove sfide sempre più assurde.

1. Shin Kicking

Uno sport tradizionale inglese con più di quattro secoli di storia. Suona molto aristocratico, no?

Peccato che consista nel prendersi a calci nelle caviglie a vicenda fino far cadere in ginocchio l’avversario. Una splendida metafora della società odierna.

2. Skibobbing

Si tratta di una via di mezzo tra il bob, gli sci e la bici che mette insieme tutte le parti più pericolose delle tre discipline.

In pratica, uno skibob è una bici da neve (quindi con sci al posto delle ruote) in grado di raggiungere velocità inconsulte e del tutto priva di freni. L’unico modo per fermarsi è andare a sbattere contro qualcosa. O qualcuno.

Vedendo le immagini è come buttarsi giù da una montagna con una Graziella senza freni… il che porta a una domanda semplice: ma perché?

3. Chess Boxing

Sport finlandese dalle affascinanti contraddizioni, che risolve la dialettica tra amanti del corpo e della mente in un solo gesto perfetto! Consiste in 11 round fatti di quattro minuti di scacchi e quattro minuti di boxe. Si può concludere in due modi: con uno scacco matto o con un K.O.

Per chi pensa che gli scacchi siano solo un passatempo intellettuale.

Lo metto tra gli sport estremi solo perché, da giocatore di scacchi rigorosamente poco sportivo come molti della mia categoria, l’idea di essere picchiato violentemente come risposta a un cavallo in C3 mi sconvolge il sistema nervoso.

4. Kitewing

Una combinazione micidiale tra una specie di deltaplano e un paio di sci.

La velocità data dagli sci dà letteralmente le ali ai piedi, permettendo di “decollare” in modo ben più soddisfacente rispetto a quei banali, rassicuranti deltaplani

Inconvenienti: tutti. In particolare, l’assoluta difficoltà di sapere se, dove, come e quando atterrerai.

5. Ultimate Tazer Ball

Avete presente il taser? Quell’aggeggio che dà una bella scossa elettrica ai malintenzionati?

Che ci crediate o no, è stato inserito nelle regole di uno sport del tutto fuori di testa, che prevede:

– Una palla enorme da buttare in una rete.

– Un campo di gioco a temperatura gelida.

– Una pistola taser con cui atterrare gli avversari.

Alla faccia di De Coubertin e di tutte le idee romantiche sullo sport.

6. Hockey subacqueo a testa in giù

Ancora i finlandesi, in compagnia di altri europei (per esempio austriaci e tedeschi), si sono inventati questa terrificante variante dell’hockey.

Non è un “semplice” hockey sott’acqua, che già esiste ma si svolge nelle piscine.

No.

Consiste nell’entrare in laghi o specchi d’acqua ghiacciati in superficie, mettersi a testa in giù e usare la lastra di ghiaccio per giocare. Dalla parte di sotto, ovviamente.

Se ve lo state chiedendo, i giocatori non usano respiratori né bombole.

Semplicemente, giocano finché non hanno bisogno d’aria. Quando non ce la fanno più risalgono, respirano e ricominciano.

Non so come la pensate voi, ma dal mio punto di vista ci sono modi più confortevoli per suicidarsi, se proprio uno ci tiene.

7. Surf sui ghiacciai (Glacier boarding)

Già di per sé fare sport su un ghiacciaio presenta i suoi rischi. Se poi lo sport scelto è lo snowboard, il risultato è un po’ come fare surf su un’onda di ghiaccio alta e larga chilometri.

Se per voi suona bene, avete trovato lo sport della vostra vita.

Il mio, come già detto, restano gli scacchi.

8. Skyaking

Qui si tocca delle vette davvero ardue da superare.

Avete praticato qualunque tipo di sport estremo nella vita? Il paracadute ormai vi annoia? Il bungee-jumping è una roba da pantofolai? Gettatevi da un aereo a bordo di un kayak! Ovviamente sotto di voi ci deve essere un lago, se volete avere una possibilità di raccontarlo agli amici.

La parte difficile è atterrare dalla parte giusta del kayak.

9. Zorbing

Aveta mai sognato di essere un criceto?

Grazie alla Zorb potete farlo, finalmente.

La Zorb è una grande sfera di plastica trasparente, ammortizzata.

Dopo essere entrati nella palla, muovendovi all’interno potete dirigerla nella direzione voluta. Ovviamente nei limiti: è una sfera gigante, dopotutto, non un motorino.

Lo zorbing si può fare in due modi: uno abbastanza sicuro (nella foto) e uno no.

Quello sicuro è in piano, o in lieve pendenza, magari in aree apposite (parchi da zorbing) con rampe e collinette artificali. Il secondo è buttarvi a caso giù da una collina ripida.

Ma c’è anche un terzo modo

10. Ocean zorbing

C’è un solo modo per rendere ancora più micidiali per la salute le nostre fantastiche Zorb: buttarle in acqua e farci una traversata oceanica.

Prima di tutto perché il controllo dell’oggetto, su una superficie liquida, è davvero difficilissimo… ma non solo.

Il recordman della disciplina ha percorso dentro una Zorb 112 km nell’area del Triangolo delle Bermuda e ci garantisce che stare dentro queste sfere in acqua non è per niente salubre, è un ambiente molto caldo e umido e, sulla lunga distanza, si rischiano rapida disidratazione, mancanza di respiro e morte.

Non so voi, ma io per il weekend avrei altri programmi.

Fonte d’ispirazione e riferimento per questo articolo: qui.

Altri articoli sul tema:

Scarica SmanApp

la Prima App Per la Tua Sicurezza Stradale

Un pensiero riguardo “10 sport estremi che non avevamo mai sentito nominare

Rispondi