10 paesaggi primaverili da non perdere

A ogni posto la sua stagione. Ci sono mete che vanno visitate in un momento preciso dell’anno… questi angoli d’Europa, secondo noi, hanno nella tarda primavera il loro momento migliore.

senanque smanapp

1. I campi di lavanda della Provenza

A seconda delle zone, il picco della fioritura di questa pianta profumata è tra la metà e la fine di giugno… quindi avete ancora un po’ di tempo per prenotare!

Un’esplosione di viola che ricopre le dolci colline provenzali, fascinose in ogni stagione ma speciali appena prima dell’estate, quando le giornate si allungano.

Un luogo su tutti: la vista dell’antichissima abbazia di Senanque (nella foto), immersa nei campi di lavanda in fiore, vale da sola il viaggio.

2. La campagna senese

Un paesaggio che sembra dipinto, i colori degni di un Van Gogh dei girasoli fioriti, il giallo della ginestra, filari di cipressi a sorvegliare casolari, mulini e piccoli borghi arrampicati in collina.

Le campagne intorno a Siena in primavera sono di una bellezza struggente, con una particolare segnalazione per la Val d’Orcia e per la zona intorno alla meravigliosa abbazia di San Galgano.

3. I campi di papaveri di South Downs

La campagna del Sussex è in generale assai suggestiva. In particolare, in primavera, le colline di South Downs si coprono di un manto rosso.

Sono i petali dei papaveri, che trasformano la dolce distesa di prati inglesi nell’immaginario scenario de “La guerra di Piero” di Fabrizio De André.

4. Il Connemara a Maam Cross

A ovest dell’Irlanda c’è un territorio selvaggio di romantica bellezza, che in primavera : il Connemara.

Partendo da Galway e risalendo verso Clifden lungo la strada che che porta a Maam Cross, ci si addentra in un paesaggio in cui i segni dell’uomo sono minimi (solo qualche palo della luce e la strada che percorrete).

Tra laghi, torbiere e fiori spontanei, ci aspettiamo in ogni momento di veder transitare un dinosauro… o, naturalmente, uno gnomo.

5. Sanremo: la Passeggiata dell’Imperatrice

Siamo sulla Riviera dei fiori, nella Città dei fiori: citare Sanremo in un elenco di mete primaverili è quasi inevitabile.

Facciamo due passi lungo la Passeggiata dell’Imperatrice, un lungomare dagli echi aristocratici che evoca la passata gloria otto/noventesca della cittadina, un tempo “buen retiro” di nobili e benestanti di tutta Europa, tra cui l’Imperatrice di Russia, Maria Alexandrovna, omaggiamo la statua della Primavera.

6. Amsterdam e il Keukenhof

Città perfetta per gli amanti delle bici, piena di canali e freddina per buona parte dell’anno, Amsterdam, particolarmente adatta alle passeggiate e alle pedalate, dà il suo meglio all’inizio della bella stagione. Da non perdere il Keukenhof, il più grande parco floreale del mondo, che si trova tra Amsterdam, L’Aia e Lisse ed è facilmente raggiungibile con i mezzi pubblici.

7. I giardini di Parigi

Prima di tutto, una precisazione: Parigi è meravigliosa in ogni stagione.

Ma la fama di questa città in primavera ha una ragione particolare: la presenza di una grandissima quantità di giardini magnifici, con fontane, fiori, sculture, laghetti e, in ovunque, una folla oziosa di parigini e turisti a goderseli dopo il rigido inverno.

Dal Luxembourg al Bois de Boulogne, dalle Tuileries al Jardin des Plantes, c’è solo l’imbarazzo della scelta. La sera godetevi l’angolo bohémien di Quai de Valmy, dove i “bobo” parigini bivaccano lungo l’ombroso Canale di Saint Martin, in un fiorire di localini pittoreschi.

8. Il Parco di Kungsträdgården a Stoccolma

Si trova nei pressi del Palazzo Reale e, in effetti, anticamente vi si coltivavano le piante per la mensa della monarchia svedese.

Aperto al pubblico e molto amato dagli abitanti, è famoso per la doppia fila di alberi di ciliegio, che in primavera fioriscono facendo diventare questo angolo di Svezia… un piccolo Giappone!

9. l Giardino degli Iris a Firenze

C’è ancora tempo fino al 20 maggio per visitare una delle bellezze più segrete di Firenze: questo giardino che si trova a Piazzale Michelangelo ed apre al pubblico solamente per 25 giorni l’anno, a partire dal 25 aprile.

Un angolino intimo e suggestivo, con una splendida vista sulla città, dove potrete ammirare la fioritura simultanea e multicolore di centinaia di varietà di Iris, o giaggiolo, il fiore che da secoli campeggia sullo stemma di Firenze.

Qualunque sia la vostra meta primaverile, non dimenticate di attivare SmanApp per ricevere o inviare utili segnalazioni sulla presenza di eventuali rischi in strada, come lavori in corso, incidenti, pedoni, animali, gruppi di runner e ciclisti.

Scarica SmanApp

la Prima App Per la Tua Sicurezza Stradale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...