Correre di mattina: come e perché farlo

Sei un tipo mattiniero o notturno? Preferisci correre all’alba o al tramonto? Qualche consiglio a chi desidera scoprire le gioie del running mattutino.

morning runner smanapp

Ogni runner ha le sue abitudini, ma sono davvero tantissimi quelli che scelgono la mattina presto per correre.

Un po’ è una scelta obbligata, almeno per chi ha orari di lavoro canonici: appena svegli si è più freschi (di solito), rispetto a quando si torna da una lunga giornata lavorativa.

Ma ci sono anche altre ragioni: correre di mattina presto porta maggiori benefici.

Prima di tutto, permette di affrontare la giornata più rilassati e di miglior umore, con la sensazione di aver cominciato bene.

Ancora: ti regala uno spazio personale, di riflessione, in cui puoi pensare agli impegni che ti attendono. Una sorta di “camera di compensazione” tra la sveglia e il momento in cui dovrai immergerti nelle cose da fare.

Il problema di correre la mattina è soprattutto uno: cambiare le abitudini è difficile, e la tentazione di rigirarti nel letto per un’altra mezz’ora è fortissima.

Se sei determinato a diventare un tipo mattutino, e ricavarne tutti i vantaggi, ecco qualche buona ragione per farlo e alcuni piccoli consigli per iniziare, tratti da una pagina del sito Runnersworld.com (qui il link all’articolo ).

1. Cerca di dormire abbastanza

Fai in modo di aver dormito almeno 7/8 ore prima che suoni la sveglia. Solo se sei riposato, troverai la forza per abbandonare le comode lenzuola.

2. Prepara i vestiti la sera prima

Controlla il meteo in anticipo e disponi l’abbigliamento adatto accanto al letto. In questo modo, anche se sei ancora assonnato, avrai già tutto a portata di mano, senza vagare nel buio alla ricerca di un paio di calzini con la paura di svegliare tua moglie/marito/figli.

3. Fai un po’ di riscaldamento

Per evitare infortuni, non partire mai “a freddo”: dedica qualche minuto a fare degli esercizi di base, così quando inizierai a correre i tuoi muscoli saranno già attivi.

4. Trova un amico

Qualcuno con cui correre è un ottimo modo per vincere la tentazione di lanciare lontano la sveglia: hai preso un impegno, non vorrai mica tirare un bidone al tuo amico proprio la prima volta, vero?

Ricordati che all’inizio sarà dura accettare l’idea, ma dopo qualche giorno comincerà a diventare più naturale… fino a trasformarsi in una bella abitudine. Si tratta, come per tutte le cose, di prenderci il ritmo!

5. Prenditela comoda

Inizia piano. Un passo alla volta, letteralmente. Niente sforzi eccessivi, non pretendere troppo: comincia con qualche giro dell’isolato, per esempio.

Sfiancarti prima di andare a lavorare fa male al tuo corpo, al tuo lavoro e alla tua motivazione. Invece, procedendo con calma, ti renderai conto che ogni giorno correre sarà più facile e piacevole.

6. Datti il tuo tempo

Quando apri gli occhi, troverai sempre mille ottime ragioni per continuare a dormire… ma sono tutte ragioni sbagliate.

Scoprirai che già dopo venti minuti che sei in strada, sarai contento di essere uscito dal letto.

Ricordati di quella particolare soddisfazione la mattina successiva.

7. Accetta un po’ di sofferenza

Una bella metafora della sveglia mattutina? Questa della running coach e scrittrice Michele Gonzalez: “alzarsi la mattina è un po’ come togliersi un cerotto”. All’inizio può fare un po’ male, ma poi sei felice di averlo fatto… ed è meglio agire rapidamente, senza girarci troppo in torno. Un colpo netto e via!

Secondo la Gonzalez, basta cominciare a mettere la sveglia presto e cominciare ad alzarti. Dopo qualche giorno sarai più stanco la sera e comincerai ad andare a letto più presto. Questo renderà a sua volta la sveglia mattutina più affrontabile.

In conclusione

Il momento peggiore? In inverno, quando abbandoni le coperte calde ed esci al freddo.

Ci vogliono buone ragioni per farlo. Anzi, ottime.

La parte buona è che, in effetti, queste ragioni esistono. Sono un po’ nascoste dalle coperte, ma ci sono.

Cominciare la giornata con qualcosa che ti renda orgoglioso di te, per esempio.

Svuotare la mente e ripulirla dalle scorie.

Abituarti a dormire di più la sera prima.

Evitare gli stravizi.

Sentire che il corpo ti ringrazia sempre di più ogni giorno.

Questo solo per cominciare.

Ami correre di mattina? Ricordati sempre di attivare SmanApp, in modo da controllare le tue prestazioni, condividerle con gli amici sui tuoi social network preferiti e (soprattutto se fai parte di un gruppo di runner) segnalare la tua presenza agli automobilisti dando loro il tempo di rallentare ed evitare incidenti. Correre (anche di mattina) è bello, con SmanApp è meglio!

Scarica SmanApp

la Prima App Per la Tua Sicurezza Stradale

2 pensieri riguardo “Correre di mattina: come e perché farlo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...