Correre a… Venezia!

Continuiamo il nostro viaggio alla scoperta degli itinerari urbani più suggestivi per gli appassionati di running. Oggi è il turno della Serenissima!

giudecca venezia smanapp

Correre nel cuore di Venezia è un’esperienza unica, con tantissimi pro e un solo contro: le scale e i ponti che spezzano continuamente il percorso, rendendolo un po’ più faticoso rispetto a un itinerario più lineare.

D’altro canto, è uno degli scenari più belli del mondo per la nostra attività di running, specie la mattina presto o al tramonto, quando le torme di turisti mordi-e-fuggi non ci sono, regalandoci scorci di bellezza incomparabile, che cambiano a ogni passo.

Inoltre, e non è un vantaggio da poco, Venezia è una città priva di automobili (e anche di biciclette). In questo senso, è davvero il paradiso per chi ama contare sui propri piedi!

Correre accompagnati dai rumori della laguna, senza essere avvolti in nuvole di tubi di scappamento e al riparo dai rischi del traffico è una gioia infinita, sciupata solo, ogni tanto, da qualche esalazione proveniente dai vaporetti.

Attenzione, però, a non fare un bel tuffo in laguna, distratti dalle mille meraviglie che si presentano allo sguardo…

Oggi vi proponiamo alcuni itinerari possibili per la vostra sessione veneziana, tratti da alcuni siti specializzati, di cui forniamo i link. Dal conto nostro, ci permettiamo di consigliarvi, per l’occasione, di eliminare pop e rock dalla vostra playlist da corsa: per correre al meglio sulle Rive e Fondamenta della Serenissima, in cuffia ci vuole il venezianissimo Antonio Vivaldi con le sue Quattro Stagioni!

1. Sestiere di Castello

Si parte da via Garibaldi, popolare e animata. Entriamo in viale Garibaldi fino a fondamenta Sant’Isepo. Passato il primo ponte, proseguiamo lungo paludo Sant’Antonio, attraversiamo il ponte di Rio dei Giardini e raggiungiamo l’Isola di Sant’Elena (vedi anche punto 5).

Continuiamo su Viale IV Novembre, Viale Vittorio Veneto, Riva dei Partigiani e Riva dei Martiri chiudendo il cerchio dopo un percorso di poco meno di 3 km.

2. Sestiere di Dorsoduro

Si parte dal Ponte dell’Accademia, in particolare dal Campo della Carità. Poi Rio Terà Foscarini, Fondamenta delle Zattere, Calle del Vento, San Basilio, la stretta Calle della Chiesa e Campo Ognissanti.

Si continua lungo le Fondamenta che portano lo stesso nome fino a Campo San Trovaso, da dove torneremo in Campo della Carità percorrendo Calle del Pistor e Rio Terà della Carità. Durata: 2 km e mezzo.

 

3. Giudecca (nella foto)

Uno degli itinerari più suggestivi, con una vista magnifica: si scende alla fermata di vaporetto Zitelle e si costeggia tutto il canale della Giudecca fino al Mulino Stucky.

Arrivati in fondo, si torna indietro fino a Zitelle. Itinerario molto lineare e semplice, lungo poco più di tre chilometri.

4. Pineta di Sant’Elena

Abbiamo accennato prima all’isola di Sant’Elena. Oltre che parte di altri possibili itinerari. questa parte di Venezia è un’area verde dove si trova un parco ideale per chi ama il running, riparato da una bella pineta.

 

5. Riva degli Schiavoni

Questo percorso è lungo circa un chilometro, ma può essere collegato al precedente. Si tratta del più spettacolare, che parte da Piazza San Marco e arriva fino alle Fondamenta de l’Arsenal.

Unica avvertenza, a meno che non vogliate trotterellare anziché correre: trattandosi di una delle parti della città più battute dai turisti, affrontatela la mattina molto presto.

Per allungare l’itinerario, lungo poco meno di un chilometro, lo si può collegare al circuito della Pineta di Sant’Elena percorrendo Riva San Biasio, Riva dei Sette Martiri, costeggiando i giardini della Biennale e percorrendo Riva dei Partigiani e Viale Vittorio Veneto.

6. Fondamenta Nuove

Il nostro preferito, fuori dagli itinerari più turistici, è il percorso delle Fondamenta Nuove, che partendo dall’omonimo imbarcadero offre una vista sul lato nord della laguna e sul cimitero-isola di San Michele.

Un percorso dritto, semplice e lineare ma di grandissima suggestione, che offre una vista meno consueta, ma ugualmente affascinante, di Venezia.

Anche a Venezia, ricordatevi di attivare SmanApp per monitorare le vostre prestazioni, l’itinerario, le calorie consumate, la distanza percorsa e la velocità media, e condividerle con i vostri amici sui social network. Correre con vista sulla laguna è bello, ma con SmanApp è ancora meglio!

(Questi e altri itinerari veneziani su Veneziatravel e Runningexperience.it)

Scarica SmanApp

la Prima App Per la Tua Sicurezza Stradale

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...