Basilicata: il segreto meglio custodito d’Italia

Una regione di bellezza assoluta, ancora poco assediata dal turismo: la Basilicata è la meta ideale per un viaggio nell’Italia più autentica, colma di arte, storia e natura.

basilicata SMANAPP

Tempo fa è uscito un film delizioso, che si chiamava “Basilicata coast to coast”.

Una commedia garbata e intelligente che ha avuto, come valore aggiunto, il merito di essere ambientata in una delle regioni più belle e sconosciute d’Italia.

Se ancora non avete deciso dove andare quest’estate e vi piacerebbe una destinazione in grado di offrire mare, montagna, città d’arte, borghi e castelli, natura incontaminata… beh, la Basilicata è tutto questo, e anche di più.

Questo breve articolo non può certo raccontarvi tutti i luoghi incredibilmente suggestivi di questa regione spesso sottovalutata: possiamo solo citarne qualcuno, quelli che più ci hanno colpito, e lasciare il resto a voi e alla vostra voglia di esplorare questo territorio abitato fin dalla preistoria.

Matera

Se avete poco tempo, e solo una meta da visitare, la scelta dovrà cadere necessariamente su Matera. Senz’altro la città più bella della Basilicata, e una delle più originali e sconvolgenti del mondo.

Ricca di chiese e cattedrali antiche, deve la sua notorietà mondiale (è patrimonio dell’UNESCO) ai Sassi, un intrico labirintico di edifici scavati nella roccia che creano uno scenario del tutto unico.

Un tempo aree profondamente degradate, ora i Sassi sono lo scenario incredibile di eventi culturali, locali e gallerie d’arte. Una perla assoluta, non facile da raggiungere con i mezzi pubblici.

Maratea

Dominata dalla statua più alta d’Italia, un “Cristo redentore” di 22 metri, questa cittadina è una vera perla, un borgo sul mare pieno di scorci e vicoli in cui perdersi.

Metaponto

Tra le città più antiche della regione, risalente alla Magna Grecia.

Oltre a una splendida spiaggia, il Lido di Metaponto, potrete ammirare i resti del teatro, delle Tavole Palatine e dei templi di Apollo, Demetra, Afrodite. Sicuramente una delle località più frequentate della regione.

Policoro

Centro balneare e turistico grazie alla bellezza delle sue spiagge e del suo mare cristallino, questo borgo suggestivo si trova nei dintorni del sito archeologico di Heraclea, una delle città più importanti della Magna Grecia. Assolutamente da non perdere.

San Fele

Immerso in una natura mozzafiato, tra boschi, parchi e cascate, è un paesino medievale arroccato a oltre 800 metri d’altezza a qualche chilometro di distanza dalla Badia di Santa Maria di Pierno, un santuario tra i più antichi e affascinanti della regione. Un piccolo borgo da incorniciare.

 

Craco

Incastonata nelle lande spettrali e magnifiche dei Calanchi Lucani, questa piccola cittadina fantasma ha ormai fama internazionale. Di una bellezza struggente e desolata, è un vero non-plus-ultra per gli amanti dei luoghi abbandonati e gli appassionati di fotografia.

Sempre nella zona dei Calanchi, da vedere Aliano, dove Carlo Levi ambientò “Cristo si è fermato a Eboli”.

Rionero del Vulture e Venosa

Rionero è una cittadina dalle molte sorprese: ricca di palazzi e chiese, è nota per la sua acqua minerale e per essere una delle terre più vocate per la produzione di un grande vino italiano, l’Aglianico del Vulture.

Lo stesso vino dà gloria e fama a Venosa, iscritta nell’elenco dei borghi più belli d’Italia e patria del grande poeta latino Orazio.

Qui sono d’obbligo le visite al Castello e alla Chiesa della Santissima Trinità.

Parco Nazionale del Pollino

Dove si trova il più grande parco naturale italiano? Indovinato: in Basilicata!

192 ettari a cavallo con la Calabria, offre gioie immense a chi ama fare trekking, jogging, mountain bike, alpinismo e rafting.

Tantissime le varietà di flora e fauna di questo ecosistema unico, regno dell’aquila reale e del falco pellegrino.

Pisticci

A una mezz’ora dalla piana di Metaponto si trova Pisticci, un borgo collinare tra i calanchi dall’estetica molto mediterranea, grazie alle basse case bianche, ai suoi vicoli e alle tegole rosse dei tetti. Tra le attrazioni, il Castello di San Basilio, la Chiesa Madre e la piazza Umberto I.

Il volo dell’angelo

Riservato solo a chi non soffre di vertigini, collega (si fa per dire) i due suggestivi paesi montani di Petrapertosa e Castelmezzano, che meritano una visita in sé per la bellezza dei loro vicoli antichi e per lo scenario montano incredibile in cui sono incastonati.

Il “volo” consiste nell’essere imbragati e attaccati a un lungo cavo d’acciaio che ci porterà a percorrere 1415 metri a un’altezza di quasi mille metri e a una velocità che arriverà a toccare i 110 km all’ora.

Io sto già male solo a scriverlo, ma per gli appassionati si tratta di un’esperienza del tutto unica in Europa!

Fonti di riferimento qui, qui e qui 

Anche (anzi, soprattutto) in vacanza, ricordatevi di attivare SmanApp: potrete ricevere utilissime segnalazioni della presenza sulla vostra strada di lavori in corso, incidenti, gruppi di runner, ciclisti, disabili e altre potenziali fonti di rischio. Andare in vacanza è bello, farlo in sicurezza con SmanApp, che ve lo dico a fà?… è meglio! 😉

Scarica SmanApp

la Prima App Per la Tua Sicurezza Stradale

Un pensiero riguardo “Basilicata: il segreto meglio custodito d’Italia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...