Gli pneumatici, questi sconosciuti

Conoscere le varie parti della nostra auto è importante: ci permette di affrontare al meglio gli imprevisti. Questa settimana parliamo di pneumatici.

pneumatici smanapp

Li sottovalutiamo sempre. Tendiamo a darli per scontati, ma se ci abbandonano son dolori. Sono il punto di contatto tra la nostra auto e il suolo, e subiscono l’usura più di qualunque altra parte dell’auto. Cerchiamo di conoscerli un po’ meglio: ci potrebbe tornare assai utile.

Il documento del tuo pneumatico

Cominciamo con le “sigle misteriose” che appaiono sulle parti laterali delle gomme. Questi numerini sono una vera e propria carta d’identità dello pneumatico.

Si tratta di una struttura fatta di tre numeri, una barra, due numeri, una lettera, due numeri, altri due numeri e una lettera, con questo schema: 200/70 R15 89U (i numeri sono inventati).

Significato del codice

  • Le prime tre cifre indicano la grandezza in millimetri dello pneumatico.
  • Le due cifre seguenti sono la larghezza, intesa come percentuale tra altezza spalla e larghezza sezione. Se inferiore a 80 si riferisce a copertura ribassata, se inferiore a 45 super-ribassata.
  • Poi c’è una lettera R cui seguono altre due cifre: il diametro della ruota misurato in pollici.
  • Gli ultimi due numeri invece si riferiscono alla capacità di carico, e si riferiscono al peso in kg che la gomma può sostenere. Si chiama “indice di carico” e corrisponde alla tabella che riportiamo a questo link.
  • Qui trovate anche il significato dell’ultima lettera, cioè il codice di velocità, che riporta la massima velocità raggiungibile dallo pneumatico se gonfiato correttamente. Il codice U che ho riportato, per esempio, significa che la velocità massima raggiungibile con il nostro pneumatico è 200 km/h.

Etichetta europea

Altre informazioni sulle nostre gomme le trovate sull’etichetta europea, obbligatoria dal 2012 su tutte le gomme in vendita. Qui i parametri sono tre: risparmio carburante, aderenza sul bagnato, rumorosità.

  • Risparmio carburante: questo dato è in alto a sinistra dell’etichetta e classifica il nostro pneumatico con una lettera da A a G. La “A” indica il massimo risparmio.
  • Aderenza: si riconosce dal simbolo della pioggia, ed è in alto a destra. Anche in questo caso i codici vanno da A a G. La A indica una spazio di frenata di meno di 18 metri a 80 km/h di velocità.
  • Rumorosità: l’ultimo dato presente sull’etichetta è la rumorosità esterna, misurata in decibel. Si tratta di un simbolo grafico con un disegno che rappresenta delle onde nere. Possono essere una, due o tre, a seconda della quantità di decibel di rumore.

Fattori di rischio

Uno pneumatico non a norma è uno pneumatico pericoloso, soprattutto quando si avvicinano le vacanze e gli esodi estivi sulle strade del Belpaese. Ma in che casi le gomme non si ritengono a norma, e quindi a rischio multa, oltre che insicuri?

  • Pneumatici lisci: in caso di asfalto bagnato i tempi di frenata raddoppiano. Questa è una delle principali cause di tamponamenti.
  • Pneumatici danneggiati: la presenza di danni ed eccessiva usura può portare la gomma a rompersi all’improvviso. Un evento rischiosissimo.
  • Pneumatici sgonfi: oltre a tenere peggio la strada, anche in questo caso il rischio è che cedano all’improvviso. Attenzione: secondo i controlli della Polizia Stradale le auto che viaggiano con le gomme sgonfie sono circa la metà del totale. Una disattenzione davvero pericolosa.
  • Pneumatici diversi sullo stesso asse: in tanti, per risparmiare, cambiano solo uno pneumatico. Questo fa sì che le due gomme anteriori (o le due posteriori) siano diverse tra loro, con conseguenze rischiose per l’automobilista.
  • Pneumatici non omologati o non conformi alla carta di circolazione: l’ultima casistica riguarda pneumatici che non corrispondono alle norme di sicurezza e qualità previste nella UE, o che non sono quelli previsti dalla carta di circolazione dell’auto. In entrambi i casi, si tratta di un comportamento irresponsabile e pericoloso.

Appuntamento alla prossima settimana!

Ci sono almeno altre due domande a cui è necessario rispondere, quando si parla di pneumatici. Due domande davvero vitali, a cui risponderemo la settimana prossima!

  • Come si gonfiano gli pneumatici nel modo corretto?
  • Cosa devo fare in caso di foratura o esplosione della gomma?

Fonti di riferimento qui, qui e qui, tratte dal sito Panorama-auto.it.

La sicurezza in strada è la prima cosa! Oltre a controllare al meglio le condizioni dei tuoi pneumatici, ricordati di attivare SmanApp, in modo da poter ricevere utilissime segnalazioni sulla presenza di lavori in corso, runner, ciclisti, disabili in attraversamento, incidenti, animali o altri pericoli lungo il tuo percorso. Con SmanApp, la sicurezza è a portata di click! 

Scarica SmanApp

la Prima App Per la Tua Sicurezza Stradale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...