Quando guidi, guida e basta!

piazza maggiore bologna

Domenica 17 giugno si è svolta a Bologna, in Piazza Maggiore, una manifestazione molto importante, che va nella direzione che da sempre auspichiamo sulle pagine di questo blog: sensibilizzare la popolazione sui rischi della distrazione alla guida, in particolare quella dovuta all’uso cellulare.

La distrazione, come noi di SmanApp abbiamo sempre ricordato, è responsabile di 8 incidenti su 10.

Il tema è fondamentale e continueremo a ricordarlo a costo di essere monotoni, specie ora che, con la bella stagione, i weekend diventano l’occasione per gite fuori porta sulle strade e sulle autostrade italiane.

La campagna “Quando guidi… guida e basta” ha ricordato ancora una volta alcuni punti spesso ignorati:

  • mandare un messaggio significa guidare alla cieca per 10 secondi;
  • digitare un numero di telefono provoca un black out di 7 secondi;
  • farsi un selfie porta a ben 14 secondi di buio: come percorrere bendati 500 metri: voi lo fareste? Se avete queste abitudini… lo state già facendo, anche se non ci fate caso!

L’evento, organizzato dalla Regione Emilia-Romagna, ha portato informazione, spettacoli e tanta musica, con ospiti speciali tra cui Ron, Silvia Mezzanotte e Andrea Mingardi, oltre a premiare le proposte migliori per contrastare questo problema, realizzate dall’Università e degli studenti delle scuole superiori (qui il link alla notizia)

Un passo nella direzione giusta: davvero sinceri complimenti per l’iniziativa!

(nella foto di repertorio: Piazza Maggiore a Bologna, dove si è svolto l’evento)

Scarica SmanApp

la Prima App Per la Tua Sicurezza Stradale

Un pensiero riguardo “Quando guidi, guida e basta!

  1. Io c’ero! Ma proprio ieri ho beccato in tangenziale una donna che zigzagava sulla corsia di sinistra ai 50 quando il limite era dei 90… e chiaramente era al cellulare… uno dei tanti esempi di come nonostante le iniziative la gente sia sorda… oppure sia al cellulare e non ascolti…

Rispondi