Correre per vincere l’ansia

L’ansia è il male del secolo: correre è un ottimo modo per ridurne i sintomi, agendo sul benessere del corpo e della mente.

stress smanapp

Ormai è un dato accertato: fare sport porta grandi benefici su chi soffre di stati d’ansia.

Studi medici riportano che dopo 10 settimane di attività fisica fatta fatta in modo continuativo si possono notare dei notevoli miglioramenti sia dal punto di vista degli stati più acuti che per quello che riguarda una modalità ansiosa più generale.

I segnali del corpo

Le ragioni sono chiare: lo sport rende più sicuri del proprio corpo, e offre un “cambio di senso” ai segnali che percepiamo nel nostro corpo.

Chi soffre d’ansia spesso interpreta ogni segnale del corpo come indice di una probabile malattia o patologia grave: lo sport cambia la percezione proprio di tali segnali.

La mente è condizionata ad associare alcuni stati fisici (sudore, battito accelerato, fatica a respirare) agli stati acuti di ansia: correre sviluppa questi “sintomi” in un contesto diverso, sano e piacevole.

Questo aiuta a “decondizionare” il cervello e liberarlo dal panico che si presenta ogni qual volta percepisce queste sensazioni.

Lo sport aiuta la mente

Altri studi hanno riportato che lo sport è in media più efficace di molte altre attività legate al rilassamento, come meditazione, yoga e terapia di gruppo.

Non stiamo dicendo che lo sport cura l’ansia, ma che ne fa diminuire i sintomi, riducendo soprattutto quelli fisici, come giramenti di testa, tremito, battito accelerato, attacchi di panico, picchi pressori temporanei.

Sintomi che a loro volta possono spesso generare un livello superiore di malessere, venendo interpretati dall’ansioso come probabili segnali di pericolo per eventi fatali come infarti, ictus o altro.

Naturalmente, questo tipo di stato psicologico si cura in modo completo intervenendo sulle cause, più che sui sintomi, ma non possiamo pretendere questo dall’attività sportiva, che resta comunque un alleato formidabile per migliorare la situazione.

L’attività migliore? Correre!

Tra le varie attività che possono alleviare gli stati ansiosi, correre è uno dei migliori.

Prima di tutto perché non è uno sport competitivo, quindi non porta ad ansie collaterali legate al successo o alla prestazione, almeno in fase iniziale.

Inoltre, correre coinvolge tutto l’organismo, corpo e mente, in un’azione che ci lega all’ambiente circostante.

La corsa è un’attività “primordiale” e naturale che si svolge all’aperto: questi fattori creano una sorta di maggiore armonia con il mondo in cui viviamo.

La mente e il corpo, come da sempre sostengono gli esperti di medicina orientale, sono strettamente interconnessi: per questo correre aiuta a livello psicologico.

L’importanza del buonumore

In più, la corsa diminuisce il rischio di malattie cardiache, fa dimagrire e allunga la vita.

Tutti fattori che creano sollievo all’ansioso, consapevole che in quel momento sta facendo qualcosa di buono per se stesso.

Inoltre, la corsa agisce sulla produzione di serotonina, migliorando l’umore sia durante la sessione che in seguito, e aiuta chi soffre d’insonnia.

Il cervello produce molecole in grado di agire su umore e stati d’animo. Per esempio, liberare endorfine agisce sul piacere, sul buonumore, sull’ansia… e correre libera appunto le endorfine.

Non finisce qui: correre è un atto ripetitivo. In quanto tale, ha effetti sull’organismo simili a quelli della meditazione.

Infine, secondo uno studio del 2006, pare che l’esercizio fisico aiuti a formare nuovi neuroni, migliorando l’attività del cervello.

La natura: un’alleata contro l’ansia

Se decidete di allenarvi in luoghi ricchi di verde, come boschi, prati, parchi, i benefici aumenteranno esponenzialmente: ammirare la natura e respirare immersi in essa sono dei grandi calmanti naturali.

Un altro beneficio dello sport all’aria aperta è la possibilità di incontrare persone e stringere nuove amicizie… un altro fattore migliorativo degli stati depressivi e ansiosi.

 

In conclusione: la corsa è una sorta di farmaco naturale, un po’ come gli antidepressivi o la morfina, solo che è del tutto sano e.. legale!

Basta farlo per mezz’ora, tra le tre e le cinque volte la settimana, per almeno 10 settimane, per vedere i primi benefici: vale la pena provare, che dite?

In questo senso, vi consigliamo un bell’articolo che approfondisce proprio questo argomento (qui il link).

 

Fonti di riferimento qui e qui.

Stop all’ansia: è il momento di iniziare a correre! Quando sei in strada, ricordati sempre di attivare SmanApp, in modo da controllare i tuoi progressi, come i chilometri e le calorie bruciate. Non solo: con SmanApp segnalerai agli automobilisti la tua presenza sulla strada, in modo da dar loro il tempo di rallentare ed evitare distrazioni o incidenti. Combattere l’ansia è bello, farlo in sicurezza con Smanapp… beh, è meglio!

Scarica SmanApp

la Prima App Per la Tua Sicurezza Stradale

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...