Un sogno per il 2021: la ciclovia del Garda

Già in parte percorribile, è il sogno (ormai vicino a diventare realtà) di moltissimi ciclisti: un’immensa pista ciclabile che permetterà di fare il giro completo del meraviglioso lago italiano.

garda smanapp

Una collaborazione tra le regioni Veneto, Lombardia e Trentino Alto Adige ha portato a un progetto ambizioso: realizzare una ciclovia circumnavigante l’intero perimetro del lago di Garda, in modo da permettere al cicloturista di godere del periplo completo di uno dei più bei laghi del mondo.

L’idea è fare in modo che il sentiero sia adatto sia per i ciclisti dilettanti che per gli esperti, offrendo possibilità alternative nei tratti più ardui (per esempio, il percorso collinoso tra Gargnano e Limone, che potrà essere affrontato in bici o – per chi non se la sente – via ferry.

Un percorso sospeso sull’acqua

Un progetto che dovrebbe essere completato nel 2021 e porterà moltissimi vantaggi: attrarre un numero sempre maggiore di turisti interessati a uno stile di viaggio ecosostenibile, creare connessioni tra piccole città non sempre ben collegate e, infine, rendere il percorso sicuro per i ciclisti, facendo in modo che la ciclovia sia del tutto staccata dal traffico automobilistico.

Una parte, forse la più mozzafiato, è quasi terminata: si tratta di quella che parte da Capo Reamol fino a Riva del Garda. Un percorso sospeso che si aggrappa alle rocce che circondano il lago. Il viaggiatore pedalerà letteralmente sull’acqua, a qualche metro dalla superficie.

La ciclovia più grande d’Europa

Quando sarà finita, questa strada di 140 km sarà la ciclovia più grande d’Europa e probabilmente anche la più spettacolare, grazie ai panorami inarrivabili che offre questa parte d’Italia. La strada sarà aperta anche ai pedoni, in modo da offrire anche a chi non ama viaggiare in bici la possibilità di ammirarne gli scorci.

Grazie alla  ciclovia del Garda, diventeranno raggiungibili in bici località e villaggi preziosi e bellissimi come Sirmione, Lonato del Garda, Manerba, Gargnano, Tignale e Limone.

Grande opera, sì, ma sostenibile

Si parla anche di una parte di sentiero ancora più immersivo e vicino alla superficie del lago, grazie a strutture di metallo che assicurate alle pareti di roccia e all’utilizzo di piloni ancorati talvolta al fondo stesso del lago.

Un progetto davvero ambizioso, che non vediamo l’ora di vedere completato per la gioia dei ciclisti di tutto il mondo… che sicuramente si precipiteranno a prenotare una vacanza lacustre non appena verrà inaugurata quest’opera grandiosa ma, per una volta (almeno si spera) davvero utile ed ecologica!

Link di riferimento per approfondire qui e qui 

In attesa che la grande ciclovia sia completa, ti ricordiamo di attivare sempre SmanApp quando sei in bici, in modo da segnalare la tua presenza agli altri utenti della strada, evitando così il rischio di distrazioni e incidenti. SmanApp: la sicurezza a portata di click!

Scarica SmanApp

la Prima App Per la Tua Sicurezza Stradale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...