Running sotto la Mole: la bellezza di correre a Torino

La città del Museo Egizio è una delle più apprezzate dai runner, grazie alla presenza di tanti parchi perfetti per la corsa e la camminata.

torino smanapp

Prima di tutto, va detto che il capoluogo piemontese è un ottimo posto per chi ama correre.

I torinesi appassionati di running sono moltissimi, e la città offre tante possibilità, soprattutto per la presenza di un gran numero di splendidi parchi.

Per il runner professionista o dilettante che ha voglia di passare un weekend torinese senza perdere il ritmo degli allenamenti, ecco le mete preferiti dai locali.

Piazza d’Armi

2 km di giro della piazza, da fare di giorno. Due percorsi, uno esterno con fondo asfaltato e uno interno sterrato. Ben illuminato, con rettilinei adatti all’accelerazione.

Parco Ruffini

Uno dei più frequentati in assoluto dagli sportivi. Vi si è svolto il record attualmente nel Guinnes dei Primati di Enzo Caporaso di 51 maratone in 51 giorni.

A suo vantaggio, secondo gli appassionati, la presenza di alcuni dislivelli, di molte fontanelle e di un anello esterno di circa 2 km per le ripetute.

Parco del Valentino

Il più bel parco di Torino, vicinissimo al centro. Il verde, la presenza costante del grande fiume Po e la bellezza del paesaggio lo rendono particolarmente gradevole.

Lungo il percorso apprezziamo la Fontana dei Dodici Mesi e la vista che spazia dalla Mole Antonelliana alla Basilica di Superga.

Tra i vantaggi di questo parco, un’ottima illuminazione serale per chi ama correre quando il sole è già tramontato.

Parco della Pellerina

Il più grande della città, con sentieri sterrati immersi nella natura. Come prevedibile, è affollato da runner tutto il giorno.

Al contrario del Valentino, qui la sera è meglio evitare di correre, a causa di una carente illuminazione e al conseguente rischio di aggressioni.

Volendo, si può continuare collegandosi lungo la ciclabile al Parco Certosa di Collegno e alla ciclabile lungo il fiume Dora.

Parco della Mandria

Fuori città, aperto fino alle 17, si trova proprio nei pressi del luogo che contende a Caserta il titolo di “Versailles italiana”, l’imponente Reggia di Venaria Reale.

Percorsi sterrati e ombrosi si snodano nel parco per oltre 15 km di scorci magnifici.

Questo è quanto abbiamo trovato cercando online, ma se siete di Torino e avete qualche altro consiglio da darci, fateci sapere: provvederemo ad aggiornare l’articolo!

Fonte di riferimento qui

Quando iniziate la vostra session di allenamento, ricordatevi di attivare SmanApp per controllare percorso, velocità, tempi, calorie consumate e per segnalare la vostra presenza agli automobilisti in caso di percorso che incrocia strade trafficate. Correre a Torino è bello, con SmanApp è meglio!

Scarica SmanApp

la Prima App Per la Tua Sicurezza Stradale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...