16 cose da non fare mai al ristorante (parte 2)

Continua il nostro promemoria per le cene vacanziere: altri 8 comportamenti da evitare quando sei al ristorante. Qui il link alla prima parte dell’articolo.

ristorante smanapp 1

9. Va a fumare lasciando la borsa o il cellulare sul tavolo

Questo comportamento sembra sottintendere che il locale è responsabile della custodia delle tue cose. Non è così, e non può esserlo.

Se qualcuno ti ruberà il telefono, sarà solo per tua disattenzione. Chiedere al cameriere di “darci un occhio” è semplicemente insensato: lui sta svolgendo il suo lavoro, non è alle tue dipendenze.

10. Mente al momento della prenotazione

Dichiarare un tavolo da dieci quando siete in cinque solo per ottenere un tavolo più grande non ti renderà molto popolare nel locale. Anche in questo caso, non stiamo parlando delle reali defezioni dell’ultimo minuto (può succedere) ma della plateale menzogna…

11. Parla al telefono a voce alta

Un ristorante è un luogo in cui tutti vorrebbero stare bene.

Tutti, anche i tuoi vicini di tavolo.

Anche se sei in un contesto informale, mantieni un tono di voce moderato.

12. Scambia il cameriere per lo chef

Sembra incredibile, ma in tanti si rivolgono al cameriere come se quei piatti li avesse cucinati lui.

“Questo lo hai cotto male!”

Che tu ci creda o no, c’è un cuoco nascosto dietro le porte della cucina: la persona che ti serve il cibo è innocente… anzi, in certi casi se cucinasse lui forse sarebbe meglio!

13. Pretende di togliere un ingrediente e si arrabbia se non è possibile

“Vorrei l’insalata mista, sì, ma senza le carote”.

In questo caso ci sono due possibilità: se quel piatto viene fatto espresso, sarà possibile accontentarti.

In caso contrario, visto che una parte del menu viene preparata in anticipo, non c’è niente da fare.

Fattene una ragione.

14. Chiede di essere servito subito

Questa è una domanda che non andrebbe mai fatta, anche se è successo a tutti di avere i tempi contati per l’ingresso al cinema o a teatro.

Non si fa e basta. Chiedere di essere serviti subito significa due cose: che vuoi passare avanti agli altri commensali (e nessun ristoratore vuole mettersi contro l’intera sala per i tuoi comodi) o pretendere che lo chef cambi i tempi di cottura (cosa di per sé impossibile).

Se hai poco tempo, chiedi semmai quali sono i piatti che ti possono essere portati più velocemente, magari perché già pronti e non espressi.

15. Fischia ai camerieri / Flirta con le cameriere

Queste persone stanno lavorando.

Non sono cani a cui fischiare, non sono vostri schiavi né vostri amici.

Per lavoro sono tenuti a essere gentili, ma questo non ti autorizza ad abusare di quello che, al momento, è un piccolo ruolo di potere rispetto a loro.

Sii sempre gentile e rispettoso, a meno che non siano loro a dimostrarsi maleducati: ovviamente esiste anche la situazione opposta!

16. Rimanda indietro il piatto con insulti e proteste

Prima di tutto, sfatiamo un mito: non è che rimandare indietro un piatto comporta sempre atroci conseguenze. In molti pensano che automaticamente gli verrà sputato nel piatto, come minimo…

Se non pianti una scenata e fai notare gentilmente che la cottura della carne non è quella giusta, o che il piatto ricevuto ha qualcosa che non va, verrai accontentato senza problemi.

Se, al contrario urli e ti fai sentire da tutto il locale, magari lanciando epiteti contro cuochi e inservienti, pensa solo a questo: cosa faresti tu, se fossi al loro posto, quando ritorni in cucina con un diavolo per capello, il tuo piatto in mano… e nessuno che ti sta guardando?

Ecco: è esattamente quello che sta per succedere.

Per altre info e approfondimenti, ecco i link agli articoli di riferimento: qui, qui e qui

Stai raggiungendo il tuo ristorante preferito? Ricordati di attivare SmanApp: riceverai segnalazioni in tempo reale della presenza in strada di runner, ciclisti, lavori in corso, attraversamento disabili, incidenti o altri pericoli generici. Con SmanApp, la sicurezza è a portata di click!

Scarica SmanApp

la Prima App Per la Tua Sicurezza Stradale

 

Rispondi