Sicurezza stradale: scende la pioggia ma che fa…

La fine dell’estate coincide spesso con il ritorno degli acquazzoni autunnali: è il momento di rinnovare i nostri consigli per chi si trova alla guida in condizioni climatiche difficili.

guida pioggia smanapp

Sì, lo so che ne abbiamo già parlato.

Probabilmente proprio l’anno scorso, di questi tempi.

Sarà che io, dopo un anno, non mi ricordo più nemmeno cosa mangio a colazione, sarà che i consigli più banali sono proprio quelli che tendiamo a trascurare… sarà quel che vuoi, ma di una cosa sola sono certo: per per dirla con gli antichi Romani, repetita iuvant.

Le cose importanti vanno ribadite, anche se passerò per noioso e monotono Grillo Parlante. Vanno inchiodate a martellate nel subconscio, nel inconscio e già che ci siamo anche nel conscio (qualunque cosa tutto questo voglia dire).

Quindi, ci dispiace molto, ma i 10 consigli di base su come guidare quando piove te li becchi anche quest’anno.

Quelli più ovvi e noiosi. Cioè quelli che rischiamo di dimenticare proprio quando non è il momento. Eccoli qua.

1. Rallenta

L’aderenza dell’auto alla strada sotto la pioggia è a maggior rischio. Il fenomeno dell’acquaplaning, cioè lo slittamento e perdita di controllo dell’auto su una superficie molto bagnata, aumenta radicalmente con il crescere della velocità.

Inoltre, i nostri riflessi sono migliori a velocità minore, e la pioggia diminuisce la visibilità, rendendo la nostra prontezza ancora più necessaria.

Rallentare è, semplicemente, il primo e il più importante dei consigli quando si guida sotto la pioggia.

2. Controlla spazzole,  pneumatici e fanali

A proposito di visibilità: hai controllato i tergicristalli? Quelli dietro e quelli davanti. Non vuoi scoprire che sporcano il vetro anziché pulirlo proprio durante la prima bomba d’acqua dell’anno, vero?

Meglio dare un’occhiata anche alla pressione delle gomme: una gomma sgonfia ha un’aderenza peggiore, soprattutto in caso di pioggia.

Infine, una ripulitina a

3. Pulisci il filtro

Quando piove c’è un’alta probabilità che il vetro si appanni. Eventualità quanto mai sgradevole, visto che già la visibilità non era granché.

Per aerare gli interni, spannando i vetri, è necessario che il filtro dell’abitacolo sia pulito. Come dici? Non sapevi nemmeno che esisteva una cosa chiamata “filtro dell’abitacolo”? Fino a pochi giorni fa nemmeno io, ma adesso lo so.

4. Previeni i comportamenti altrui

Si chiama Defensive Driving Strategy (Qui l’articolo) ed è il più grande dei salvavita quando guidate col maltempo.

Il tema è stato sviscerato in molti studi, ma può essere riassunto in pochi concetti: abbi occhi anche sulla schiena, non pensare solo a guidare in modo corretto, ma cerca di capire se i piloti intorno a te stanno tenendo dei comportamenti a rischio, anticipandone le mosse.

5. Attenzione ai sorpassi

Un sorpasso di un camion in autostrada, quando piove, può essere molto pericoloso.

I grandi pneumatici dei Tir alzano infatti alti getti d’acqua che possono schizzare il parabrezza azzerando completamente la visuale per qualche istante: questo tipo di sorpassi vanno fatti con grande attenzione e prudenza quando piove.

6. Attento alle pozzanghere

Quando eravamo bambini ci saltavamo dentro con gli stivali, ed era molto divertente.

Trattieni la tentazione di farlo anche in auto, almeno per due motivi: il primo riguarda la tua salvezza, visto che in caso di piogge forti potresti accorgerti troppo tardi che la pozzanghera è più profonda del previsto e ti sta facendo perdere il controllo dell’auto.

Il secondo motivo riguarda i pedoni: centrare una pozzanghera accanto a uno sfortunato passante è un ottimo modo per essere maledetti fino alla settima generazione.

7. Non inchiodare

Se senti che l’auto “va via”, non devi assolutamente andarci pesante di freno. Utilizzalo piano, sterzando nel verso della sbandata.

8. Aumenta la distanza di sicurezza

In caso di maltempo, nebbia, forti precipitazioni o simili la distanza di sicurezza deve aumentare, e di molto.

Calano i tempi di reazione, crescono i rischi di slittamento dell’auto… e quindi la distanza deve necessariamente aumentare.

Quella corretta, in caso di pioggia, è a cinque secondi dall’auto di fronte.

9. Accendi i fari

Anche se è giorno, la pioggia crea grossi problemi di visibilità.

Accendere i fari, nonostante i riflessi talvolta fastidiosi, ti renderà più visibile.

Ed essere più visibili, quando diluvia, è una gran bella cosa.

Naturalmente sarà tua cura, prima della stagione delle piogge, effettuare un controllo al funzionamento di tutte le luci dell’auto, e magari anche una pulitina generale dei fari.

10. Se necessario fermati

Se proprio non c’è modo di vedere la strada, se il volume d’acqua sopravanza le capacità dei tuoi tergicristalli, se, insomma, non vedi più un accidente… beh, trova il modo di fermarti a bordo strada, aspettando un miglioramento.

Fai in modo da essere più visibile che puoi, e fermati. In fondo, come dice il saggio, “non può piovere per sempre”.

Quando piove è importantissimo essere concentrati evitare distrazioni: attiva SmanApp per ricevere segnalazioni audio della presenza sul tuo percorso di ciclisti, gruppi di runner, incidenti, disabili, lavori in corso, animali e altri pericoli generici. Con SmanApp la sicurezza è a portata di click!

Scarica SmanApp

la Prima App Per la Tua Sicurezza Stradale

Un pensiero riguardo “Sicurezza stradale: scende la pioggia ma che fa…

Rispondi