Cani e runner (parte 2): cosa fare in caso di aggressione

Una strada isolata, un runner, un grosso cane (o un gruppo di cani). Una situazione frequente e potenzialmente pericolosa. Quali sono i comportamenti giusti per non correre rischi?

cani e runner part 2 smanapp

La settimana scorsa abbiamo parlato delle difficoltà che si possono creare tra cani liberi e runner.

Un problema che si risolverebbe facilmente se i proprietari degli animali seguissero le giuste regole di convivenza, evitando di lasciarli senza guinzaglio e museruola in aree frequentate da altre persone.

Ma vediamo insieme che cosa fare se ci imbattiamo in un cane libero e potenzialmente aggressivo mentre stiamo correndo.

18 regole di buonsenso

1. Se noti in lontananza la presenza di un grosso cane libero, cambia percorso. Meglio evitare se possibile l’incontro diretto, in presenza di alternative. Se capita spesso di trovare cani liberi sulla stessa strada, segnalalo alle autorità.

2. Se il cane è di taglia piccola o media, fermati e urla brevemente qualcosa: di solito è sufficiente anche con i cani grandi, ma meglio non rischiare. Sotto i 15 chili puoi cercare di affrontarli, oltre questo peso avresti comunque la peggio.

3. Cerca di conoscere almeno in generale le razze canine e la loro attitudine. I cani da caccia se non sono in branco non attaccano mai, per esempio.

4. Se vedi un gruppo di cani in branco, allontanati il più rapidamente possibile ma senza correre, senza fissarli negli occhi e senza perderli di vista.

Arretra senza voltar loro la schiena, fino a uscire dal loro territorio e senza mostrare paura, con movimenti lenti. Il branco può essere veramente molto pericoloso, non sottovalutarlo.

5. Quando ti avvicini al cane, smetti di correre e cammina lentamente. La corsa può far pensare al cane che tu stia fuggendo, e questo fa scattare l’istinto della caccia.

Se è lui che viene verso di te, fermati, resta immobile e socchiudi gli occhi più volte senza guardarlo negli occhi. Quasi sicuramente ti ignorerà.

6. Anche se sei un runner esperto, ricordati che è praticamente impossibile riuscire a distanziare un cane correndo.

7. Non guardare il cane dritto negli occhi: per lui è un messaggio di sfida. Ricorda che non esistono cani buoni e cani cattivi, sono animali e seguono in buona parte i loro istinti: se usi il codice comunicativo sbagliato, anche il cane meno aggressivo potrebbe crearti dei seri problemi.

8. Probabilmente hai paura, ma cerca di non dimostrarlo. Resta fermo, testa alta, schiena dritta braccia lungo i fianchi. Questa postura dimostra sicurezza di sé.

Cerca di non agitarti, anche se è difficile: il cane percepisce la paura e se la sente il suo istinto lo porta a considerarti una “preda” facile, stimolando il suo istinto di predatore.

10. Se vieni aggredito, cerca prima di tutto di proteggerti la gola. Se vieni morso, cerca di colpire il cane sulla punta del naso: è il suo punto debole.

11. Se hai figli che vengono a correre con te, fai in modo che anche loro si comportino seguendo le stesse regole.

12. Non è detto che il cane voglia attaccarti: gridargli ripetutamente contro o, peggio, lanciargli oggetti o colpirlo per scacciarlo è il miglior modo per farlo diventare aggressivo.

Se un cane viene aggredito, semplicemente, reagisce. Se sei di fronte a un branco, queste sono le prime cose da non fare mai.

13. Se hai un cane (o un bambino piccolo) non prenderlo in braccio. Se lo tiri su con un movimento repentino, il cane reagirà come se fosse una preda… o un giocattolo da afferrare.

Magari non ha cattive intenzioni, ma può mordere al volo e fare danni seri nonostante le intenzioni giocose.

La cosa giusta è fare scudo col tuo corpo al tuo bambino (o al tuo cane), restando immobile e determinato.

14. Se il bambino o il cane sono stati morsi, non cercare di staccarli dal cane tirando. Le ferite più gravi sono proprio quelle provocate nel tentativo di liberarli dalla stretta.

Procurati, se puoi, un cuneo apposito di legno o plastica per aprire la bocca al cane come se fosse una leva.

15. Nelle aree aperte al pubblico i cani vanno tenuti al guinzaglio e, se aggressivi, devono avere anche la museruola. Se vieni aggredito da un cane, la legge è dalla tua parte.

Denuncia sempre alle autorità la presenza di grossi cani in libertà, anche insistendo. La cittadinanza attiva può fare molto (petizioni, denunce) per limitare il fenomeno prima che succeda qualcosa di grave.

16. Se per qualche motivo hai del cibo in mano, gettalo a terra lontano da te.

17. Non cercare di fare amicizia, specie se il cane è in branco o sembra aggressivo. Se hai dubbi sulle intenzioni amichevoli dell’animale, non accovacciarti, né cercare il contatto fisico.

18. Se puoi cerca di raggiungere un posto sopraelevato che il cane non possa raggiungere.

Fonti di riferimento per approfondire l’argomento qui, qui e qui.

Quando parti per la tua sessione sportiva, attiva SmanApp per monitorare le tue prestazioni (velocità, chilometri percorsi, calorie bruciate), segnalare la tua presenza agli automobilisti per evitare distrazioni e incidenti e, in caso di necessità, inviare un messaggio di SOS geolocalizzato a uno o più numeri di tua fiducia (fino a tre). SmanApp: missione sicurezza!

Scarica SmanApp

la Prima App Per la Tua Sicurezza Stradale

 

Rispondi