Le 7 scuse migliori per non fare sport

Dovrei fare attività fisica. Lo so. Ma non ce la faccio… proprio non ce la faccio. Ecco le migliori scuse per evitare di staccarsi dal divano… e le relative risposte.

scuse per non correre smanapp

Appassionati di running, sportivi, creature sempre felici di poter mettere alla prova il vostro corpo e i suoi limiti, questo articolo non è per voi.

Oggi ci rivolgiamo a chi ritiene un po’ faticose anche le due rampe di scale per raggiungere l’ufficio.

A chi soffre quando parcheggia l’auto a qualche decina di metri dal portone di casa perché non ha trovato parcheggio proprio all’ingresso.

A chi dopo una giornata di lavoro non si dirige verso la palestra più vicina, ma ambisce solo a un divano comodo.

Tutte queste persone si trovano, prima o poi, a dover trattare con una scomoda verità: un po’ di movimento è necessario.

E così, brontolando e lamentandosi, si convincono a iniziare una qualche attività fisica.

Purtroppo, però, l’istinto è difficilmente sopprimibile. Così, la mente troverà sempre nuove, ottime motivazioni per non fare ciò che è necessario.

Queste sono alcune delle più classiche.

Sono troppo stanco

La prima, la più frequente. L’unica cosa da dire in risposta a questa scusa è: prova. Vedrai che dopo qualche minuto di attività sarai meno stanco.

Muoversi risveglia energie che nemmeno sapevi di avere, e scoprirai che dopo un’ora di sport sei molto meno affaticato di quando hai cominciato. Incredibile, vero?

Non ho tempo

Sfatiamo un mito: chi fa sport non ha necessariamente più tempo degli altri. Il tempo si trova.

Per leggere, per imparare una lingua, per telefonare alle persone care. La risposta “non ho tempo” di solito significa “non ho voglia”.

Professionisti single con tre figli a carico riescono a ritagliarsi la loro mezz’ora quotidiana per correre… o imparare a suonare il violino. L’importante è volerlo davvero.

Non ho le scarpe adatte

Questo riguarda solo il running, ovviamente… la risposta è: beh, comprale. Pensa che l’acquisto di un paio di scarpe adatte al running sarà sempre meno di un abbonamento alla palestra. Un abbonamento che, oltretutto, spesso è destinato a essere almeno parzialmente sprecato.

Tra l’altro, una buona scarpa ha il potere di farti sentire meglio. I piedi sono strettamente collegati all’umore, te lo assicuriamo.

Il mal di piedi è uno dei responsabili principali delle guerre, ne siamo convinti.

Ok, forse stiamo esagerando, ma era per far passare meglio il concetto.

Mi fanno male le ginocchia/le gambe/i muscoli

Lo sai perché ti fa male un po’ tutto? Perché non lo muovi mai. Comincia piano, pochi minuti al giorno. Aumenta gradualmente. Non forzare.

Vedrai che, se non ci sono problemi clinici veri e propri ma solo abitudine all’inattività, il tuo corpo ringrazierà.

Ovviamente, se sospetti di avere qualche problematica seria a muscoli, ossa o articolazioni, meglio consultare il tuo medico prima di iniziare un programma di attività fisica.

Fare sport è noioso

Ci sono sport più o meno divertenti, ne conveniamo. Correre, per esempio, se lo si fa da soli, può esserlo.

Per renderlo più piacevole, troviamo qualche accorgimento: corriamo col nostro cane, con un amico, ascoltando musica o scegliendo luoghi esteticamente stimolanti per godere del paesaggio.

Altri sport, più competitivi, offrono stimoli d’altro tipo: per esempio, cercare di primeggiare. Ma anche le attività non agonistiche hanno sempre motivazioni profonde in grado di renderle stimolanti.

Fuori fa freddo/fa caldo

Come sempre, il punto è: quanto ci tieni a farlo?

Se le tue motivazioni sono forti a sufficienza, troverai il modo di affrontare anche le peggiori intemperie.

Anzi, un meteo inclemente darà alla tua performance quel tanto di “eroico” in grado di rendertelo ancor più interessante.

Dopo cinque minuti sono stanco

Cinque minuti sono un ottimo inizio. Accontentati. Tra qualche giorno diventeranno dieci, più quindici… se non molli, prima di quanto tu creda scoprirai che il tuo corpo (e la tua mente) diventeranno più tonici e che le energie, al momento limitate, attingeranno a una nuova fonte.

Ho mal di testa

Incredibile quante emicranie appaiano esattamente pochi minuti prima del tuo impegno sportivo.

Una rivelazione: via via che corri, o fai ginnastica, come per magia il mal di testa diminuirà.

È quasi scientifico.

Fonti di riferimento: qui e qui

Se la tua attività fisica ti porta in strada, per esempio se sei un runner, un ciclista, un urban biker o simili, ricorda sempre di attivare SmanApp, per segnalare la tua presenza agli automobilisti ed evitare il rischio di distrazioni e incidenti. SmanApp: missione sicurezza!

Scarica SmanApp

la Prima App Per la Tua Sicurezza Stradale

 

Rispondi