Cambio gomme 2018: domande e risposte

Le risposte alle domande più frequenti sul cambio invernale degli pneumatici.

cambio gomme smanapp

Cosa dice la normativa?

La normativa è disciplinata dall’articolo 6 del Codice della Strada introdotto dalla legge n.120 del 29 luglio 2010.

Spetta agli enti che gestiscono le singole tratte decidere (mediante specifiche ordinanze) se imporre o meno l’obbligo, segnalato attraverso il Segnale di Catene da Neve Obbligatorie (a partire dal punto di impianto del segnale, parte l’obbligo di circolare con catene da neve o con pneumatici da neve).

Quali sono le scadenze?

Dal 15 novembre 2018 fino al 15 aprile 2019 vige l’obbligo di obbligo di essere “muniti ovvero di avere a bordo mezzi antisdrucciolevoli o pneumatici invernali idonei alla marcia su neve o su ghiaccio”.

Secondo quanto riportato in una direttiva emanata dal Ministero dei Trasporti, è prevista una deroga che permette l’installazione da un mese prima dall’entrata in vigore dell’obbligo (quindi dal 15 ottobre) e la disinstallazione entro un mese dopo la conclusione (quindi il 15 maggio).

Chi è obbligato a usare gli pneumatici invernali?

Veicoli a quattro ruote, incluse le auto, i tir e i mezzi pesanti.

Quali sono le sanzioni?

Chiunque, dal 15 novembre 2018, circolerà senza gomme termiche (o catene a bordo) sulle strade dove è previsto l’obbligo, potrebbe incappare in una sanzione amministrativa anche salata.

Nei centri abitati la sanzione minima è di 41 euro, fino ad arrivare a 168 euro (come previsto dall’art. 7 commi 1 lett. a) e 14 del Codice della strada).

Fuori dai centri abitati invece, su autostrada o strada extraurbana principale o assimilate, la multa minima è di 84 euro per arrivare fino a 335 euro (art. 6 commi 4 lett. e) e 14).

In caso di accertamento delle suddette violazioni, viene intimato al conducente, ai sensi dell’articolo 192 commi 3 e 6, di fermarsi oppure di proseguire la marcia solo dopo aver dotato il veicolo di mezzi antisdrucciolevoli.

Quando non viene rispettato l’ordine è prevista una sanzione pecuniaria di 84 euro e la decurtazione di 3 punti dalla patente di guida.

Quali pneumatici scegliere per essere in regola?

Le caratteristiche dello pneumatico sono identificabili, in modo chiaro, dalle informazioni presenti sul fianco.

Le gomme invernali sono individuabili dalla marcatura M+S (Mud+Snow, Fango + Neve) o anche “MS”, “M/S”, “M-S”, “M&S” presente sul fianco dello pneumatico. Non è invece obbligatoria la presenza del pittogramma con le tre montagne con un fiocco di neve.

La Direttiva Europea 92/23/CEE riguardante l’utilizzo degli pneumatici invernali, consente l’utilizzo, a parità di misura, di un codice di velocità inferiore a quello omologato sul libretto di circolazione, ma rispettando il codice minimo utilizzabile di Q (160 km/h).

Se consideriamo uno pneumatico con sigla 185/55 R15 82T, la lettera T indica appunto il codice di velocità secondo la tabella sottostante:

  • Q = 160 km/h
  • R = 170 km/h
  • S = 180 km/h
  • T = 190 km/h
  • H = 210 km/h
  • V = 240 km/h
  • W = 270 km/h
  • Y = 300 km/h

Posso usare le gomme All Season (o All Weather)?

Gli pneumatici “all seasons” o “all weather”, sono gomme che si collocano tra le estive e le invernali, con un battistrada di altezza intermedia tra quella degli invernali e degli estivi e sono progettate per offrire aderenza su asfalto asciutto o bagnato.

Possono essere impiegati, durante il periodo invernale, solo se è presente il marchio M+S sul fianco. La scelta si rivela tuttavia meno economica dell’utilizzo delle gomme invernali/estive in funzione della stagione.

Quando devo usare gli pneumatici chiodati?

Gli pneumatici chiodati non sono gomme invernali, sono utilizzabili solo sulla marcia su ghiaccio, e la loro installazione deve riguardare tutte le ruote.

Meglio gomme invernali e catene da neve ?

Le catene da neve sono una soluzione alternativa e non complementare agli pneumatici invernali.

I dispositivi supplementari di aderenza devono essere conformi alle normative di riferimento e compatibili con gli pneumatici (non invernali) su cui devono essere installati (si veda il libretto uso manutenzione del veicolo o le istruzioni d’uso del produttore delle catene).

Le catene vanno montate, in presenza di neve, almeno sulle ruote degli assi motori (su tutte e quattro le ruote in caso di trazione integrale).

Sono le condizioni e le esigenze del guidatore a decretare, come sempre, quale sistema impiegare.

Per esempio, in caso di strade ghiacciate e/o salite le catene sono soluzione più sicura (ricordiamo che in questo caso il limite di velocità scende a 50 Km/h).

Vanno gonfiate in modo diverso da quelle estive?

Meglio gonfiare le gomme a 0,2 bar in più (rispetto a quelle estive), adottare una guida più prudente e rivolgersi ad un professionista dello pneumatico, che utilizza attrezzature in grado di preservare pneumatico e cerchio, per la la delicata operazione di montaggio e smontaggio.

Per questo articolo abbiamo utilizzato i testi riportati sul sito di Giuliano.automotive.com, ritenendoli particolarmente chiari ed esaurienti.

Altre info per approfondire su 6sicuro.it e Newsauto.it

La guida in inverno prevede particolare attenzione: per questo, ricordati di attivare SmanApp, in modo da poter ricevere utili segnalazioni della presenza in strada di runner, ciclisti, disabili, lavori in corso, incidenti o pericoli generici, evitando così distrazioni e incidenti. SmanApp: missione sicurezza!

Scarica SmanApp

la Prima App Per la Tua Sicurezza Stradale

Rispondi