10 sfumature di… precedenza

Dare la precedenza non è soggettivo, né facoltativo; è regolato e sanzionato in modo rigoroso dal Codice della Strada. Un rapido promemoria di una regola spesso ignorata.

incrocio smanapp

Dare la precedenza in modo corretto dovrebbe essere ovvio, ma purtroppo non lo è affatto.

Ogni anno si contano a migliaia gli incidenti, spesso con vittime e feriti, dovuti al mancato rispetto di questa norma basilare, regolata dall’articolo 145 del Codice della Strada.

Il linguaggio del Codice, si sa, è un po’ complesso, così ho pensato di semplificarlo il più possibile, trasformandolo in un decalogo di semplici raccomandazioni.

Mi auguro che possa essere utile a tutti i neoguidatori (e non solo…), con la speranza di un futuro in cui almeno le basi della guida sicura diventino patrimonio di tutti, ma proprio tutti, gli utenti della strada.

Precedenza stradale per principianti

1. Quando ti avvicini a un incrocio, anche se hai la precedenza guardati intorno e stai attento. La guida responsabile è anche prevenire gli errori altrui.

2. A meno che non ci siano cartelli che segnalano altro, in un incrocio la precedenza si dà sempre a chi viene da destra.

3. Se attraversi un binario (treno o tram che sia), devi dare sempre la precedenza al mezzo su rotaia.

Anche perché se non gliela dai, lui di solito non si ferma… ed è un grosso, grosso problema.

4. Negli incroci in cui c’è il cartello “dare precedenza”, devi dare la precedenza (mi pare ovvio…), ma non sei obbligato a fermare l’auto.

Se invece c’è il cartello di “Stop”, devi fermarti comunque, che ci siano altre auto in arrivo o meno.

5. Se esci da un garage, da un parcheggio o in generale da un luogo “non soggetto a pubblico passaggio”, devi fermarti e far passare prima chi è già sulla strada.

O sul marciapiede, visto che spesso in questi casi a fare le spese di un comportamento sbagliato sono i pedoni.

6. Se devi attraversare un incrocio o un attraversamento binari (di tram o treno), accertati sempre di avere lo spazio per superare il punto di transito dei veicoli che provengono dalle altre direzioni.

In altre parole: se rimani incastrato sulle rotaie, o nel centro di un incrocio molto affollato, non è per niente una bella cosa… meglio evitare di trovarsi in situazioni del genere e passare solo quando hai lo spazio necessario per attraversare il punto critico.

7. In generale, se vieni da una strada secondaria (sentieri, ciclabili, sterrate e non) e ti immetti in una strada più grande, devi dare la precedenza.

8. In presenza di specifici cartelli, chi guida il tram a volte deve dare la precedenza. Questo però non significa che puoi rilassarti e ignorare i punti 3 e 6.

9. La multa prevista dal codice ammonta a un totale variabile tra 162 e 646 euro, oltre alla perdita di 5 punti della patente, che diventano 6 per chi buca uno stop.

10. Se ti ribeccano una seconda volta in due anni, oltre alla multa ti sospendono la patente per un periodo da uno a tre mesi.

E in presenza di rotatorie (le classiche “rotonde”)? Per questo ti invito a leggere qui un mio vecchio articolo che ha cercato di chiarire quello che per molti è un autentico enigma.

Ricordati di attivare SmanApp quando sei in strada: riceverai utili segnalazioni audiovisive della presenza di pedoni, ciclisti, lavori in corso, disabili e altre situazioni di potenziale rischio in strada. SmanApp: missione sicurezza!

Scarica SmanApp

la Prima App Per la Tua Sicurezza Stradale

Rispondi