Piste ciclabili: 5 cose da sapere

La pista ciclabile per molti ciclisti e pedoni è un oggetto in parte ancora misterioso. Ecco 5 informazioni di base che è sempre utile ricordare.

ciclabile_smanapp Continua a leggere “Piste ciclabili: 5 cose da sapere”

Libri su ruote: 15 titoli per chi ama la bicicletta

Una rassegna di testi che, in modi diversi, racconta con amore il mondo delle due ruote. Buona lettura a tutti!

bici_libri_smanapp Continua a leggere “Libri su ruote: 15 titoli per chi ama la bicicletta”

5 Sport che miglioreranno la vostra vita di coppia

Fare cose insieme alla persona che amiamo: cosa c’è di più bello? Se poi l’obiettivo condiviso fa bene alla salute, ecco che ci si avvicina alla conquista del Jackpot!

coppiasport_smanapp Continua a leggere “5 Sport che miglioreranno la vostra vita di coppia”

3 regole d’oro per andare in bici d’inverno

L’autunno sta entrando nel vivo, comincia a fare freddo, spesso piove, è umido e andare in bici può diventare un problema. Vediamo come affrontarlo!

winter_bike_smanapp
Continua a leggere “3 regole d’oro per andare in bici d’inverno”

10 grandi film… a pedali!

I veri appassionati della due ruote non si limitano a usarla in ogni possibile occasione: come per ogni grande amore, ci fa piacere ritrovarne traccia ovunque. Nelle canzoni, nei libri, nei film.

bike_film_smanapp Continua a leggere “10 grandi film… a pedali!”

Le categorie della Mountain Bike: un primo approccio a un mondo affascinante

Abbiamo deciso di avvicinarci al meraviglioso mondo delle Mountain Bike. Magari lo abbiamo fatto perché da bambini, al mare o alle feste estive, sentivamo sempre al megafono annunciare lotterie con fantastici premi, tra cui non mancava mai una “splendida Mountain Bike con cambio shimano”!

blog-21settembre

Premesso che ci abbiamo messo anni a capire finalmente che diavolo fosse un cambio shimano, quella voce lontana ci è rimasta dentro e finalmente, il nostro sogno sta per realizzarsi. Ma, un momento! Che tipo di Mountain Biking vogliamo praticare? Continua a leggere “Le categorie della Mountain Bike: un primo approccio a un mondo affascinante”

Biciclette celebri: Silver, la migliore amica di Big Bill (Stephen King, “It”)

Nel giorno dell’uscita italiana dell’attesissimo nuovo film incentrato sul colossale romanzo del maestro del Maine, dedichiamo un articolo alla leggendaria bicicletta di Bill Denbrough: yoo-hoo, Silver, vai!

Silver_SmanApp

La due ruote è stata protagonista di decine di libri e film. Simbolo di libertà, di indipendenza, di corse col vento tra i capelli, la bicicletta ha spesso solleticato l’immaginazione dei più grandi autori. Tra questi, il maestro del Maine, il re dell’horror, Stephen King, di cui abbiamo già parlato in un post dedicato alla marcia.

Nella sua opera più celebre, che viene riproposta al cinema proprio in questi giorni, “It”, un tomo di oltre mille pagine uscito negli anni ’80 che ha segnato più di una generazione di lettori, ci sono moltissimi personaggi memorabili. Tra questi, uno è, benché inanimato, permeato di una personalità potente e benefica, tanto da salvare la vita più volte ai suoi piccoli e grandi protagonisti. Si tratta della bicicletta Silver.

Memorabile per chi ha letto il libro o visto il telefilm degli anni ’90 con un grande Tim Curry, l’urlo di “Big Bill” Denbrough mentre inforca la sua bici per sfuggire agli orrori apparecchiati dal malvagio clown Pennywise: “Yoo-hoo Silver, vai!”

Schwinn: la bicicletta più famosa d’America

Una premessa: “It” è ambientato negli anni ’50, quello che per gli americani è senz’altro una specie di età dell’oro: la nascita del rock, le auto multicolori dalle mille cromature, la route 66, il ballo delle debuttanti… sono questi gli “Happy Days” raccontati nella famosa serie che vede protagonista Fonzie.

Certo, non era tutto oro ciò che luccicava, ma tant’è, quando si pensa agli anni ’50 tendiamo a vedere solo la parte positiva e luccicante dell’American Dream, quello che sarebbe stato spazzato via a fine anni ’60 dallo shock della guerra del Vietnam.

La bici di Bill, come possiamo vedere con i nostri occhi nel telefilm, è figlia di quel periodo: cromata, con i raggi decorati di carte da gioco (le “Bycicle”, giustappunto, marca leggendaria), con un design stupendo quanto vintage.

Bene, il design in stile Fifties non è un’invenzione filmica: si tratta di una vera bici dell’epoca, una Schwinn Phantom modello 1955. Solida, potente e (così almeno secondo il suo proprietario Bill) così veloce da “battere il diavolo”.

La Schwinn Bicycle Company  fu fondata da Ignaz Schwinn a Chicago nel 1895, un tedesco emigrato negli Stati Uniti, e divenne proprio negli anni ’50 la principale marca di biciclette negli USA. Tra gli anni ’70 e gli anni ’90 cominciò un lento declino finché nel 2001 la famiglia Schwinn dovette cedere il marchio, che esiste ancora, alle compagnia canadese Industrie Dorel.

Resta però il ricordo di un’epoca indimenticabile, tra gli anni ’50 e i ’70, in cui “Schwinn”, almeno negli Stati Uniti, era semplicemente sinonimo di bicicletta.

Riguardo alla Phantom 1955, possiamo dire che si trattava davvero di una bici solida e resistente, adatta soprattutto alla guida in piano e usata spesso dai ragazzi che consegnavano i giornali porta a porta (altra icona degli anni ’50) e dai postini.

Uno splendido oggetto che testimonia un’epoca perduta e che, a dimostrarne la qualità e il fascino che esercita tuttora sugli appassionati, sui collezionisti e – probabilmente – sui fan di Stephen King, su eBay viaggia su quotazioni a tre zeri (per chi volesse approfondire, qui il link alla fonte, in lingua francese).

“Correre per battere il diavolo”, come fa Bill a cavalcioni dell’amata Silver, è permesso ai personaggi dei film, ma nella vita reale non è affatto una buona idea! Meglio scegliere la sicurezza di una guida responsabile e attivare SmanApp per segnalare la vostra presenza sulla strada agli altri utenti, in particolare agli automobilisti, in modo da evitare rischi e incidenti.

Scarica SmanApp

 la Prima App Per la Tua Sicurezza Stradale

 

 

 

 

Cinque ciclisti, cinque canzoni

Il ciclismo è sport antico e operaio. Azione di fatica tra le più dure nello storia dello sport, in cui di rado si richiede allo stesso tempo sia la velocità che la resistenza. Ecco i nostri ciclisti preferiti di tutti i tempi.

ciclisti_smanapp Continua a leggere “Cinque ciclisti, cinque canzoni”

Mountain Bike che passione! 5 consigli per iniziare

La mountain bike è un mezzo che apre mondi affascinanti, permettendoci un’immersione nella natura che pochi altri sport permettono di ottenere. Si tratta però di un’attività complessa, che prevede alcuni accorgimenti.

SmanApp_MountainBike

Non è necessario essere un professionista, ma è vivamente sconsigliato saltare su una bici e lanciarsi alla conquista di una collina senza un’adeguata preparazione. Andare in mountain bike prevede caratteristiche di forza fisica, resistenza e conoscenza del mezzo.

Se il ciclista del fine settimana si potrà accontentare di un training base e un buon riscaldamento, chi ha ambizioni maggiori dovrà mettere in conto mesi o forse anni dedicati all’allenamento e al perfezionamento di tecniche e conoscenze.

Noi, nel nostro piccolo, cominciamo intanto col darti 5 buoni consigli base per cominciare la tua avventura in mountain bike!

1. Scegli la bici giusta per te

Non hai più dubbi: vuoi una mountain bike. Ce ne sono per ogni fascia di prezzo, dalle più economiche alle più care, quindi basati sul tuo budget. Le più costose sono pensate per i “rider” esperti, sono realizzate con materiali di qualità maggiore e sono più accessoriate: per chi comincia ora basterà un prodotto di qualità, ma in una fascia di prezzi contenuti.

Ci sono diversi tipi di mountain bike, a seconda delle esigenze:

– “da cross-country” (o XC).leggere ed efficienti, adatte a percorsi semplici, strade sterrate e collinari, ma inutili su terreni davvero difficili, pendenze importanti e strade molto sconnesse.

– “trail”, cross-country modificate in grado di superare ostacoli più grandi.

– “all-mountain”, costruite per affrontare i terreni più impervi. Più pesanti delle cross-country, possono arrampicarsi facilmente su colline anche ripide.

– “downhill”, nate per la velocità, con più sospensioni per ammortizzare gli urti ma meno adatte alle pendenze peggiori.

– “freeride”, dalla pedalata più scorrevole, con ruote strette, adatte in particolare per salti e acrobazie.

– “dirt jump”, più piccole e maneggevoli, adatte ai grandi salti.

Per quanto riguarda le marche e i migliori rapporti qualità-prezzo, Internet abbonda di recensioni, ma è importante tenere conto del fatto che la scelta resta in gran parte soggettiva: una mountain bike si sceglie a seconda del tipo di uso che abbiamo in mente.

2. Il vestiario è importante

Chi si avventura nel mondo delle mountain bike deve tenere conto di alcuni parametri di base.

La mountain bike ti porterà su strade impervie, in mezzo alla campagna, in balìa degli elementi. Ti servono vestiti comodi, impermeabili a portata di mano nel caso in cui cambi il tempo, giubbotti forniti di catarifrangenti per la guida notturna, protezioni per ginocchia e gomiti, guanti termici per tenere le mani calde. Ti serve, naturalmente, un casco: scegline uno certificato in base alle più aggiornate norme di sicurezza. Deve essere comodo, ma non si deve muovere se scuoti la testa.

TI serviranno, inoltre, scarpe compatibili con la foggia dei pedali, con una suola dura che aiuti la pedalata, e calzini appositi.

Un paio di occhiali da sole terranno lontani lo sporco, il vento e gli insetti, oltre a proteggere gli occhi dai raggi ultravioletti.

La spesa è quasi finita, ma manca la cosa più importante: l’acqua. Devi averne abbastanza per poter bere ogni venti minuti circa, con continuità e anche se non ti sembra di avere sete. Se non ti vuoi fermare così spesso, procurati un kit apposito per poter bere in movimento. Infine, ricordati di portare con te quache snack energetico e un po’ di frutta. Ora sei pronto a partire.

3. Impara le regole

Esiste un’organizzazione internazionale (International Mountain Biking Association) che codifica le poche ma fondamentali regole del mondo MTB. Eccole:

– Scegli solo sentieri conosciuti e ben equipaggiati con segnali e indicazioni.

– Tieni conto dei tuoi limiti. Attenzione alla velocità, rallenta nelle curve strette e non fare manovre al di là delle tue effettive capacità.

– Adattati al percorso. Rallenta quando incontri altri rider e segnala la tua presenza.

– Sii previdente: porta con te un kit per affrontare riparazioni e imprevisti.

– Tieni pulito il percorso. Non gettare rifiuti lungo il sentiero.

– Attenzione agli animali selvatici: non avvicinarti.

Oltre alle regole di cui sopra, esistono alcune indicazioni di buon senso: sei sicuro di voler cominciare la tua attività di mountain biker con un percorso di 30 km su strade difficili?

4. Preparati

Il riscaldamento è fondamentale. Comincia con alcuni minuti di cyclette o di bicicletta su un tratto dritto e asfaltato di strada. Comincia con una RPM di circa 90 giri al minuto e con una resistenza bassa. Dopo dieci minuti, aumenta la resistenza.

Scendi dala bici e fai un po’ di stretching, dedicandoti ai muscoli di cosce, polpacci, collo, spalle, schiena e quadricipiti. Concludi con altri 10/20 minuti di bici in pianura (o cyclette).

Per la mountain bike è consigliato anche svolgere attività fisica regolare per consolidare la muscolatura e darti la resistenza aerobica necessaria per sforzi di lunga durata.

5. Scegli il tuo percorso

Ci sono sentieri di tutti i tipi, dai più facili e pianeggianti ai più ripidi e impervi. Valuta sempre il tuo livello di preparazione per scegliere il più adatto: all’inizio è opportuno percorrere strade non troppo complesse, con dislivelli dolci.

Qualunque sia il tuo livello di preparazione, ricorda che un sentiero affidabile deve avere alcune caratteristiche: essere ricco di indicazioni per sapere sempre dove stai andando, indicare con appositi cartelli il livello di preparazione necessario per affrontarlo. Il tipo di terreno non dev’essere fangoso e alternare parti di percorso facili con momenti più tecnici con ostacoli, rocce, salti e così via.

Durante la tua escursione in mountain bike ricordati di attivare SmanApp! Avrai la possibilità di segnalare la tua presenza, controllare altitudine, percorso, calorie consumate e distanza. Inoltre, in caso di emergenza, grazie al tasto SOS potrai inviare una richiesta d’aiuto geolocalizzata a un numero di tua fiducia. 

Scarica SmanApp

 la Prima App Per la Tua Sicurezza Stradale

Ciclisti e automobilisti: invito al dialogo

Ascoltarsi è importante. Le due categorie che, sulla strada, sembrano più in conflitto, sono proprio queste due: ciclisti e automobilisti.

Copia di wordpress (82).png Continua a leggere “Ciclisti e automobilisti: invito al dialogo”